Le Linee Guida per il commercio accessibile

«Fare la spesa, prendere un caffè o comprare un abito sono semplici azioni quotidiane solo in una città ospitale e accessibile per tutti. Vivere in una città accessibile in modo indipendente nel pieno della propria autonomia personale è una prerogativa fondamentale a cui tutte le persone hanno diritto, ma l’accessibilità non è solo frutto di […]

La copertina delle Linee Guide per il commercio accessibile, prodotte dal Comune di Ferrara

«Fare la spesa, prendere un caffè o comprare un abito sono semplici azioni quotidiane solo in una città ospitale e accessibile per tutti. Vivere in una città accessibile in modo indipendente nel pieno della propria autonomia personale è una prerogativa fondamentale a cui tutte le persone hanno diritto, ma l’accessibilità non è solo frutto di un’applicazione scolastica delle norme che riguardano l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ѐ un processo più complesso che deve coinvolge necessariamente le imprese, gli imprenditori, i tecnici e la pubblica amministrazione. Per raggiungere questo obiettivo è necessario creare le premesse, culturali prima, tecniche poi, per trovare soluzioni che siano in grado di garantire una città accogliente, amichevole e fruibile, attenta alle esigenze di famiglie con bambini piccoli, anziani, persone con disabilità motoria, sensoriale (vista e udito) e cognitiva. Per dare corpo a queste semplici dichiarazioni di principio, si è dato vita nel nostro Comune all’Ufficio Benessere Ambientale che aiuta i tecnici, le imprese e i cittadini a vivere in una città più accessibile per tutti, e questa pubblicazione intende operare una azione culturale e tecnica a supporto di questi obiettivi».
Si apre così l’introduzione – significativamente intitolata Siamo tutti cittadini, siamo tutti clienti – delle Linee Guida per il Commercio – Soluzioni per l’accessibilità, prezioso documento (disponibile a questo link), prodotto dal Comune di Ferrara in collaborazione con le Associazioni di categoria, gli Ordini Professionali e le Associazioni dell’Area della Disabilità, con il principale obiettivo di agevolare gli operatori economici che intendono aprire o modificare la propria attività.

Il testo elenca in sostanza le caratteristiche che i locali devono avere per garantire la reale accessibilità per tutti, rispettando da una parte le normative vigenti, dall’altra le indicazioni dell’Universal Design (“progettazione universale”), con particolare riferimento a: parcheggi, segnaletica esterna, ingresso, spazi interni e percorsi, arredi, camerino di prova, servizi igienici e segnaletica interna. (S.B.)

Ringraziamo Roberto Vitali per la segnalazione.

Ricordiamo ancora il link al quale sono disponibili le Linee Guida per il Commercio – Soluzioni per l’accessibilità, prodotte dal Comune di Ferrara. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiobenessereambientale@comune.fe.it.

Stampa questo articolo