La medicina, la salute quotidiana e anche il cinema

Un pomeriggio insieme per affrontare con concretezza argomenti medici, sociali e di costume, secondo uno schema che già in passato ha dimostrato di incontrare grande interesse: è stato questo il convegno di Montegrotto Terme (Padova), organizzato dall’ANP, l’Associazione Paratetraplegici del Nordest, in occasione della recente Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre

Michele Maglio

Michele Maglio, presidente dell’APN (Associazione Paratetraplegici del Nordest)

Un pomeriggio insieme, per affrontare con concretezza argomenti medici, sociali e di costume, secondo uno schema che già in passato ha dimostrato di incontrare grande interesse: è stato questo il convegno di Montegrotto Terme (Padova), organizzato dall’ANP, l’Associazione Paratetraplegici del Nordest che ha sede presso l’Ospedale di Dolo (Venezia) ed è presieduta da Michele Maglio, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre.
A trattare con toni quasi colloquiali, ma del tutto professionali, il grave problema del dolore neuropatico, è stato Pietro Fontana, terapista del dolore dell’Ospedale di Mestre, seguito da Elena Andretta, urologa dell’Ospedale di Dolo, che si è invece soffermata sulle situazioni legate alla disfunzione rettale neurologica, argomento poco discusso, ma molto sentito, per le pesanti ricadute sulla vita quotidiana delle persone con disabilità e dei loro familiari.
In sintonia, quindi, con la sede stessa del convegno, si è parlato di termalismo e delle sue applicazioni terapeutiche, tema illustrato da Muhammad Zeina, direttore sanitario della UILDM di Venezia (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Di come è cambiato nel corso del tempo il modo con cui il cinema affronta la paratetraplegia, si è occupato infine il giornalista Roberto Zucchi, che ha stilato un decalogo dei film più famosi in cui il protagonista o la protagonista sono in sedia a rotelle: dallo “storico” Questo corpo ti appartiene a campioni d’incassi come Avatar o Quasi amici.
A moderare l’incontro, che ha potuto contare sulla partecipazione di gran parte dei Soci dell’APN, sono stati i medici Francesco Battaglino (Vicenza), Marzia Favaron (Camposampiero-Padova), Alessandro Giovannini (Padova) e Cristina Zuliani (Mirano-Venezia). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Roberto Zucchi (robzuc09@gmail.com).

Stampa questo articolo