Il “Dopo di Noi”: primi risultati e prospettive future

Un momento di riflessione che coinvolgerà Istituzioni, Terzo Settore, persone con disabilità e famiglie, per mettere sul tavolo le criticità e le incognite ancora presenti, a oltre due anni dalla Legge 112/16, meglio nota come Legge sul “Dopo di Noi” (o sul “Durante e Dopo di Noi”): sarà questo l’incontro denominato “La Legge 112/2016 sul ‘Dopo di Noi’: primi risultati e prospettive future”, in programma per domani, 11 dicembre, a Milano, a cura della LEDHA Milano, in collaborazione con la Caritas Ambrosiana e con Confcoperative di Milano, Lodi e Monza-Brianza

Iimmagine che illustra la locandina dell'incontro dell'11 dicembre 2018 a Milano

L’immagine scelta per illustrare la locandina dell’incontro dell’11 dicembre a Milano

La Legge 112/2016 sul Dopo di Noi”: primi risultati e prospettive future: è questo il titolo dell’incontro promosso per domani, martedì 11 dicembre a Milano (Caritas Ambrosiana, Via San Bernardino, 4, ore 9-13), a cura della LEDHA Milano (componente cittadina della Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità, che costituisce la componente lombarda della FISH-Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), in collaborazione con la Caritas Ambrosiana e con Confcoperative di Milano, Lodi e Monza-Brianza.

«Si tratterà di un momento di riflessione – spiegano i promotori dell’appuntamento – che vedrà coinvolti la Regione Lombardia, l’ATS Milano (Agenzia di Tutela alla Salute), il Comune di Milano e il Distretto Sociale Sud Est Milano. Quali bisogni sono emersi? Quali e quanti sono i progetti presentati? Come è avvenuta la ripartizione delle risorse? Quali i criteri di valutazione dei progetti? Quali sviluppi per il futuro? Partendo dai dati quantitativi, si cercherà di analizzarli per rispondere a queste domande e guardare al tema con sguardo prospettico. L’intenzione è quindi quella di coinvolgere le realtà del Terzo Settore, le Istituzioni, le persone con disabilità e le famiglie, allo scopo di mettere sul tavolo le criticità e le incognite ancora oggi presenti». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo dell’incontro, che sarà moderato dal direttore della LEDHA Giovanni Merlo. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@ledha.it.

Stampa questo articolo