Disability Management: una competenza innovativa

«Anche per questo 2019 saranno numerose le nostre iniziative volte a promuovere la figura del disability manager, da portare avanti in collaborazione con partner qualificati come le Università»: a dirlo è Rodollfo Dalla Mora, presidente della SIDIMA (Società Italiana Disability Manager), e in tal senso era stato previsto per questi giorni un importante convegno ad Alessandria, intitolato “Disability Mangement. Una competenza innovativa”. L’evento, tuttavia, è stato per il momento rinviato a data da destinarsi, a causa delle avverse condizioni meteorologiche

Elaborazione grafica che rappresenta il ruolo di un disability manager

«Il disability manager – ha scritto a suo tempo Rodolfo Dalla Mora, presidente della SIDIMA (Società Italiana Disability Manager) – ha il compito di vigilare affinché le attività degli uffici comunali o dell’ente presso cui agisce rispettino la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità»

«Anche per questo 2019 saranno numerose le nostre iniziative volte a promuovere la figura del disability manager su tutto il territorio nazionale, da portare avanti in collaborazione con partner qualificati come le Università»: a dirlo è Rodolfo Dalla Mora, presidente della SIDIMA (Società Italiana Disability Manager), e in tal senso il primo importante evento dell’anno avrebbe dovuto essere il convegno promosso ad Alessandria per la mattinata di domani, 2 febbraio, intitolato Disability Mangement. Una competenza innovativa, organizzato presso il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche Economiche e Sociali dell’Università del Piemonte Orientale, con il patrocinio di quest’ultima, del Comune di Alessandria e dell’Azienda Ospedaliera della città piemontese.
In realtà l’incontro è stato rinviato a data da destinarsi, a causa delle avverse condizioni meteoroogiche di questi giorni e per la nuova data sarà richiesta una nuova iscrizione, ciò di cui informeremo senz’altro i Lettori al momento opportuno.

In ogni caso, quando effettivamente si svolgerà, l’incontro sarà l’occasione per fare il punto sul tema del Disability Management attraverso i contributi di vari autorevoli relatori e per stimolare il confronto con la collettività grazie alla previsione di uno spazio aperto di ragionamento e dibattito.
In tale sede vi sarà anche la presentazione della seconda edizione del Corso di Perfezionamento in Disability Management dell’Università del Piemonte Orientale, la cui direzione scientifica sarà affidata alla docente Roberta Lombardi e che partirà dal prossimo mese di marzo presso lo stesso Dipartimento sede del convegno, iniziativa realizzata in collaborazione con la SIDIMA e con l’Azienda Ospedaliera di Alessandria.
«Desidero in tal senso ringraziare – aggiunge Dalla Mora – soprattutto la nostra socia, l’architetto Paola Testa, disability manager del Comune di Alessandria e la professoressa Roberta Lombardi, per l’impegno e i risultati raggiunti. Del resto, i nostri progetti, rivolti all’effettiva inclusione delle persone con disabilità, sono frutto di un gioco di squadra dei professionisti della SIDIMA e dei diversi attori che costituiscono la rete della nostra importante realtà». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: sidima@gmail.com.

Disability manager
Tale figura si può definire così: è un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».
Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.

Stampa questo articolo