- Superando.it - http://www.superando.it -

Un nuovo Centro per i disturbi specifici del linguaggio

Rappresentazione grafica dedicata ai disturbi specifici del linguaggio

Una rappresentazione grafica dedicata ai disturbi specifici del linguaggio

«In Italia – spiegano dal Vivavoce Institute di Milano – i disturbi specifici del linguaggio sono molto diffusi, colpiscono il 10% dei bambini in età prescolare e il 5-6% dei bimbi in età scolare. Tra di essi viene comunemente inserita la balbuzie e sono considerati come un insieme di sintomi. I bambini che ne sono colpiti presentano difficoltà di vario grado, nella comprensione, produzione e uso del linguaggio. Partendo dall’esperienza del nostro Centro Medico nella cura della balbuzie – problema quasi sempre trascurato clinicamente, ma con importanti risvolti psicologici ed emotivi – mettiamo a disposizione il nostro team multidisciplinare, per affrontare anche altri disturbi del linguaggio e dell’apprendimento».

Si basa su questi assunti il nuovo Centro Medico Vivavoce, che verrà inaugurato domani, mercoledì 30 gennaio, a Milano (Via Pergolesi, 8, ore 11), nel corso di un incontro che, come viene spiegato, «rappresenterà un’occasione per conoscere meglio questi disturbi, con un occhio di riguardo alla balbuzie, e per approfondire il metodo da noi ideato per combattere la balbuzie, con la possibilità di provare (in un percorso esperienziale) alcune fasi del percorso riabilitativo».

Saranno presenti per l’occasione Giulio Gallera e Melania Rizzoli, assessori della Regione Lombardia (rispettivamente al Welfare e all’Istruzione, Formazione e Lavoro), Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali, alla Salute e ai Diritti del Comune di Milano, Pasquale Cannatelli, direttore sanitario di Vivavoce, Valentina Letorio, psicologa e responsabile clinico di Vivavoce e Giovanni Muscarà, fondatore di Vivavoce. Sono previste inoltre alcune testimonianze da parte di altrettante persone che hanno superato la balbuzie. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Maria D’Acquino (maria.dacquino@hcc-milano.com).