- Superando.it - http://www.superando.it -

Un “Pesce d’aprile” a fianco dell’ANFFAS

Copertina del libro "Pesce d'aprile" di Cesare Bocci e Daniela Spada

La copertina del libro “Pesce d’aprile” di Cesare Bocci e Daniela Spada, dal quale è tratto l’omonimo spettacolo teatrale

È già tutto esaurito per le rappresentazioni a Torino di Pesce d’aprile, spettacolo teatrale di Cesare Bocci – il noto attore che interpreta tra l’altro Mimì Augello, nella serie televisiva del Commissario Montalbano, oltre ad essere stato lo scorso anno il vincitore del popolare programma Ballando con le Stelle – e Tiziana Foschi. Uno spettacolo in cui si parla di fragilità e malattia, ma anche di forza di volontà e di desiderio di combattere.

Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico scritto da Bocci insieme alla moglie Daniela Spada (Pesce d’aprile. Lo scherzo del destino che ci ha reso più forti, Milano, Sperling & Kupfer, 2016), per raccontare la storia di ictus vissuta da quest’ultima, lo spettacolo sarà al Teatro Erba di Torino da domani, venerdì 22 febbraio, a domenica 24.

Per l’occasione, a fianco dell’evento, quale Charity Partner, vi è l’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e al termine della rappresentazione i protagonisti racconteranno del loro legame con tale Associazione e della mission condivisa.
«L’arte e il teatro – sottolinea Giancarlo D’Errico, presidente dell’ANFFAS Piemonte e direttore dell’ANFFAS di Torino – hanno il potere di accendere riflettori su argomenti importanti, anche se magari non sempre piacevoli da affrontare, come la malattia, che arriva all’improvviso a sconvolgere la vita delle persone, delle coppie e delle famiglie. Solo una rete sociale capace di accogliere le persone in difficoltà può dare il supporto necessario per affrontare i problemi con efficacia e soprattutto con il sorriso. La nostra Associazione lavora per questo, per offrire una casa confortevole alle famiglie delle persone con disabilità. Per questo ringraziamo Cesare Bocci e la moglie Daniela, Tiziana Foschi e con loro tutti gli attori e lo staff dello spettacolo Pesce d’aprile, anche perché ancora una volta ci ricordano, come scriveva Dostoevskij, che “la bellezza salverà il mondo”». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Daniele Pallante (media@inspirecommunication.it).