- Superando.it - http://www.superando.it -

È in partenza la Carovana dello Sport Integrato

Football integrato

In ogni tappa della Carovana dello Sport Integrato vi sarà una dimostrazione di football integrato

Sono giorni di vigilia per l’avvio di un grande progetto nazionale che affronterà il tema dell’integrazione sociale attraverso lo sport e che farà viaggiare per 40 giorni, a bordo di 4 pulmini, 72 atleti con e senza disabilità, accompagnati da educatori e volontari, in ogni Regione italiana, per promuovere l’accoglienza delle diversità.
È la Carovana dello Sport Integrato, iniziativa promossa dallo CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha ricevuto anche la Medaglia del Presidente della Repubblica, quale premio di rappresentanza, e il cui fischio di inizio è stabilito per la prima mattinata del 15 marzo, presso la Sala del Carroccio del Comune di Roma (Via del Campidoglio, 1), dove ad accogliere il primo equipaggio vi sarà la Banda musicale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale.

Durante tale evento – denominato Buon viaggio CarovanaAndrea Bruni, responsabile Nazionale dell’Ufficio Progetti del CSEN, presenterà i quattro equipaggi e il programma delle tappe in tutte le Regioni, ognuna delle quali prevede un incontro di accoglienza della Carovana e la presentazione alla cittadinanza della Carta dei Valori dello Sport Integrato – documento scaturito da un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro in venti scuole d’Italia (una per Regione) – oltre a una partita dimostrativa di football integrato e a un seminario formativo gratuito, rivolto a docenti, educatori professionali, assistenti sociali, tecnici sportivi, Istituzioni, Associazioni e singoli cittadini, sul tema della cultura dell’accoglienza e dell’integrazione sociale.
Ad intervenire per l’occasione vi saranno i massimi vertici dello CSEN, a partire dal presidente nazionale Francesco Proietti, mentre Roma Capitale sarà rappresentata dalla sindaca Virginia Raggi e dagli assessori Daniele Frongia e Laura Baldassarre. Sono inoltre attesi anche i rappresentanti delle varie istituzioni patrocinanti, vale a dire il CONI, il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), la FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo-Relazionali), l’INAIL, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e quelli del Centro Servizio per il Volontariato di Roma, dell’ANEP (Associazione Nazionale Educatori Professionali), e del CNOAS (Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali).
Successivamente la Carovana si dirigerà verso la sede della Regione Lazio, dove è atteso il vicepresidente della stessa Massimiliano Smeriglio, per il via ufficiale alla kermesse itinerante con la consegna della bandiera della Regione.

«La Carovana – dichiara Francesco Proietti – rappresenta un’opportunità unica di riflessione, scambio e confronto sul mondo della disabilità e il nostro obiettivo è quello di coinvolgere quante più persone possibili in ogni Regione, portando a tutti il messaggio dell’integrazione sociale.
Le varie tappe previste sono elencate nel box in calce, ma ricordiamo qui che quella di esordio sarà il 18 e 19 marzo a Palermo, dove ad accogliere l’equipaggio ci saranno gli studenti dell’Istituto Volta, compresi tra quelli che hanno contribuito alla redazione della Carta dei Valori dello Sport Integrato, documento che verrà presentato in ogni sede del progetto.
Il primo incontro si avrà nel pomeriggio di lunedì 18, presso la Sala Consiliare del Comune di Palermo, mentre nella mattinata del giorno successivo i diciotto atleti si cimenteranno, come detto inizialmente, in una dimostrazione di football integrato, sport nato appositamente per mettere al centro la persona, indipendentemente dalle proprie capacità e competenze, e in grado di unire atleti con e senza disabilità, per il raggiungimento di un obiettivo comune, possibile solo grazie all’apporto di ogni singolo membro.
«Il football integrato – sottolinea Andrea Bruni – è lo sport capace di coinvolgere, sia da un punto di vista tecnico che emotivo, atleti con e senza disabilità, rappresentando l’esempio di come ogni persona, messa nelle migliori condizioni, possa esprimere il massimo di se stessa».
In seguito, quindi, presso il Pala Oreto, sede della dimostrazione sportiva, e nel pomeriggio all’Istituto Scolastico Pio La Torre, ci sarà il seminario gratuito, centrato sulla Carta dei Valori e sulle strategie operative utili a favorire l’integrazione sociale attraverso lo sport.
Il giorno dopo, quindi, la Carovana ripartirà alla volta della Calabria e dopo quasi due mesi di viaggio, 6.000 chilometri percorsi, 20 città italiane toccate e 4 equipaggi, come detto, a darsi il cambio, l’ultimo pulmino rientrerà a Roma il 13 maggio, ove è previsto l’evento del 14 maggio denominato Bentornata carovana.
A quest’ultima manifestazione parteciperanno tutti gli equipaggi che, insieme alle delegazioni degli studenti delle venti scuole partecipanti, consegneranno nelle mani del Presidente della Repubblica le firme, raccolte durante le varie tappe e tramite il sito web, quali sottoscrizioni ufficiali dei Valori della Carta e della volontà di portare l’attenzione su una tematica che in Italia fatica ancora a trovare il giusto spazio.

Da ricordare in conclusione che l’iniziativa sarà seguita costantemente dal camper-regia dell’emittente Directa Sport, che permetterà a tutti di seguirla grazie alle dirette streaming delle partite dimostrative di football integrato, alle interviste, ai video e alle immagini pubblicate sui canali social e sul sito web ufficiali. (D.Z. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Debora Zamillo (d.zamillo@csenprogetti.it).

Le tappe della Carovana dello Sport Integrato
° 18-19 marzo: Sicilia – Palermo
° 20-21 marzo: Calabria – Reggio Calabria
° 22-23 marzo: Basilicata – Marsicotevere (Potenza)
° 24-25 marzo: Puglia – Brindisi
° 26-27 marzo: Campania – Napoli
° 28-29 marzo: Molise – Riccia (Campobasso)
° 30-31 marzo: Abruzzo – Pescara
° 1-2 aprile: Marche – Ascoli Piceno
° 3-4 aprile: Emilia Romagna – Vignola (Modena)
° 5-6 aprile: Veneto – Vigasio (Verona)
° 7-8 aprile: Friuli Venezia Giulia – Lignano Sabbiadoro (Udine)
° 9-10 aprile: Trentino Alto Adige – Cavalese (Trento)
° 11-12 aprile: Lombardia – Meda (Monza-Brianza)
° 13-14 aprile: Piemonte – Torino
° 15-16 aprile: Valle d’Aosta – Point-Saint-Martin (Aosta)
° 3-4 maggio: Sardegna – Sennori (Sassari)
° 5-6 maggio: Liguria – Quiliano (Savona)
° 7-8 maggio: Toscana – Serravalle Pistoiese (Pistoia)
° 9-10 maggio: Umbria – Narni (Terni)