Insieme realizziamo l’impossibile

Si chiama così la campagna promossa dalla Fondazione Dopo di Noi di Bologna, per sostenere la nascita di “Una casa in San Donato”, un appartamento per persone con disabilità grave, da realizzare appunto nel quartiere bolognese di San Donato. L’iniziativa verrà presentata nel corso di una conferenza stampa presso Palazzo d’Accursio, sede del Comune di Bologna, non il 28 marzo, come originariamente previsto, ma il 3 aprile

Genitori insieme a figlio con disabilità in carrozzinaSi chiama Insieme realizziamo l’impossibile, la campagna promossa dalla Fondazione Dopo di Noi di Bologna, per sostenere la nascita di Una casa in San Donato, un appartamento per persone con disabilità grave, da realizzare appunto nel quartiere bolognese di San Donato.

L’iniziativa verrà presentata giovedì 28 marzo, nel corso di una conferenza stampa presso la Sala Savonuzzi di Palazzo d’Accursio (Piazza Maggiore, 6, ore 13), sede del Comune di Bologna, con l’intervento di Giuliano Barigazzi, assessore comunale al Welfare; Rosanna Favato, amministratrice unica dell’ASP Città di Bologna (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona); Luca Marchi e Tiziana Roppoli, rispettivamente direttore e coordinatrice pedagogica della Fondazione Dopo di Noi di Bologna; Mirna Bazzanini, una delle protagoniste del video Lo sguardo delle mamme. (S.B.)

Aggiornamento: per cause non dipendenti dalla volontà degli organizzatori dell’iniziativa, la conferenza stampa programmata per il 28 marzo è stata rinviata a mercoledì 3 aprile.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Lucia Alvisi (lucia.alvisi@dopodinoi.org).

Stampa questo articolo