Non oltre le porte del sole

Scrittore, poeta e saggista, sordo dall’età di 13 anni, attivista e infaticabile difensore dei diritti delle persone con disabilità, Renato Pigliacampo – scomparso nel 2015 – è stato docente nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata e ha diretto per vent’anni il periodico «Il Sordoparlante». Domani, 4 aprile, ne verrà presentato il romanzo postumo “Non oltre le porte del sole”, presso l’Istituto Statale per Sordi di Roma

Copertina di Renato Pigliacampo, "Non oltre le porte del sole"Verrà presentato nel pomeriggio di domani, giovedì 4 aprile, presso la Sala Conferenze dell’Istituto Statale per Sordi di Roma (Via Nomentana 56, ore 17.30), il libro postumo di Renato Pigliacampo intitolato Non oltre le porte del sole (ilmiolibro self publishing, 2018).
Scrittore, poeta e saggista, sordo dall’età di 13 anni, attivista e infaticabile difensore dei diritti delle persone con disabilità, Pigliacampo – scomparso nel 2015 – è stato docente nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata, ha diretto per vent’anni il periodico «Il Sordoparlante» e anche il nostro giornale ha avuto il piacere di ospitarne la firma.

Questo suo romanzo, che ha visto la luce grazie alla cura del figlio Marco, prende le mosse nella Roma degli Anni Settanta, ove lo scienziato Marco Otti, geniale e antiaccademico, scopre la “formula della vita”, realizzando l’uomo uguale a se stesso. I ricercatori di oggi, tuttavia, non sembrano prestare attenzione ai segni di coloro che li hanno preceduti e solo il giovane Henrico si interessa ad andare oltre, con le sue sperimentazioni sulla “memoria genetica”. È grazie a lui che Renato potrà rivivere le storie dei propri antenati, dai tempi antichi alle generazioni recenti, scoprendo nel suo DNA DNA ricordi terribili di gesti efferati, la fede di Savonarola, i segreti di Cagliostro, la poesia di Leopardi. Capendo infine che la psiche trascende la tecnologia, quando un uomo è alla ricerca di sé.

Introdotta da Ivano Spano, commissario straordinario dell’Istituto Statale dei Sordi di Roma, la presentazione dell’opera – che rientrerà nell’àmbito degli Incontri con l’Autore 2018/2019, promossi dalla Biblioteca dell’Istituto – sarà coordinata da Luca Des Dorides, ricercatore e storico della struttura ospitante.
Vi parteciperanno Marco Bracconi, giornalista della «Repubblica», Ida Collu, co-fondatrice dell’Associazione MoSE (Movimento Sordi Eguaglianza), Rosanna Giovanditto, formatrice presso le Università di Macerata e Urbino e Luigi Mario Bove, scrittore. Sarà inoltre presente Marco Pigliacampo. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: mediavisuale@issr.it.

Stampa questo articolo