Un sito accessibile a tutti, per scoprire l’Altopiano di Asiago

Sono un gruppo di professionisti, impegnati a far conoscere ai turisti – e non solo – Asiago e l’omonimo Altopiano, in provincia di Vicenza, attraverso visite guidate, attività escursionistiche e passeggiate accessibili a tutti, nei luoghi della Grande Guerra e in ambiente naturalistico. Da qualche mese il loro sito web ha ricevuto il marchio di qualità “Yeah!”, per l’accessibilità agli utenti con disabilità uditiva, visiva e motoria, grazie anche alla collaborazione con l’ITS Academy Turismo Veneto di Asiago

Persona in carrozzina in escursione sull'Altopiano di Asiago

Una persona con disabilità motoria in carrozzina, durante un’escursione sull’Altopiano di Asiago

Lavorano insieme ormai dal 2008 e sono un nutrito gruppo di professionisti, impegnati a far conoscere ai turisti – e non solo – Asiago e l’omonimo Altopiano, in provincia di Vicenza, attraverso visite guidate e attività escursionistiche nei luoghi della Grande Guerra e in ambiente naturalistico.
Si chiamano semplicemente Guide Altopiano e propongono nello specifico attività escursionistiche e trekking di diversa difficoltà e in base alle singole professionalità, ma anche passeggiate accessibili a tutti, escursioni emozionali, laboratori didattici e gite per le scuole.

Da qualche mese il loro sito web ha ricevuto anche il marchio di qualità Yeah!, per l’accessibilità agli utenti con disabilità uditiva, visiva e motoria, conferito appunto dal Progetto Yeah!, ramo aziendale della Cooperativa Sociale Quid, specializzato nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione.
Il tutto rientra nell’àmbito di HOST (Hospitality Outdoor Specialneed Tourism), iniziativa frutto di una collaborazione tra lo stesso Gruppo Guide Altopiano, la Cooperativa Sociale Yeah! e ITS Academy Turismo Veneto di Asiago, voluto segnatamente per aiutare, attraverso la tecnologia, i turisti con disabilità a godere in sicurezza dei percorsi all’aria aperta.
Quest’ultimo progetto si colloca a propria volta nell’ampio programma ITS 4.0, che lo scorso anno il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha condotto – in collaborazione con un team di specialisti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia – per diffondere nuovi strumenti e metodologie attraverso gli ITS Academy, Istituti Tecnici ad alta specializzazione tecnologica, vera “avanguardia” per la formazione terziaria professionalizzante, concepita come alternativa stessa ai percorsi universitari.

«I visitatori ciechi, ipovedenti, sordi e le persone con difficoltà fisiche agli arti superiori possono quindi visitare il nostro sito senza barriere – sottolineano da Guide Altopiano -, utilizzando le loro tecnologie assistive (sintesi vocali, display Braille, videoingranditori ecc.) con un’esperienza di navigazione simile a quella delle persone “normodotate”. E questo ricordando che “la possibilità di accedere direttamente e personalmente alla scoperta ed al godimento delle ricchezze del pianeta rappresenta un diritto di cui tutti gli abitanti del mondo devono poter usufruire in modo paritario”, come recita all’articolo 7 il Codice Mondiale di Etica del Turismo».

Il marchio di accessibilità del sito, come detto, è stato rilasciato dalla Cooperativa Yeah!, dopo una serie di test, ottimizzazioni e verifiche effettuati direttamente da un gruppo di utenti con diverse disabilità, in collaborazione con l’ITS Academy Turismo Veneto di Asiago, ciò che ha portato a certificarne le caratteristiche sulla base della conformità alle Linee Guida Internazionali sull’Accessibilità, emanate dal W3C, il Consorzio internazionale degli standard del web. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@progettoyeah.it (Marco Andreoli); info@guidealtopiano.com.

Stampa questo articolo