“Sentieri tattili”: un percorso in fuoristrada per persone con disabilità visiva

Sarà una giornata a contatto con la natura e le bellezze del territorio ferrarese, quella del 5 maggio, grazie all’evento denominato “Sentieri tattili”, organizzato dall’AFF Daniele Lugli (Associazione Fuoristrada Ferrarese), in collaborazione con l’UICI di Ferrara (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), per dare vita a un’iniziativa originale e coinvolgente, voluta con l’obiettivo di fare scoprire alle persone con disabilità visiva alcuni percorsi e luoghi, in modo coinvolgente e divertente, ovvero a bordo di un veicolo fuoristrada

Villa Prospera a Scortichino di Bondeno (Ferrara)

Un’immagine di Villa Prospera a Scortichino di Bondeno (Ferrara), dove arriveranno i fuoristrada partiti dal capoluogo di provincia

Sarà una giornata a contatto con la natura e le bellezze del territorio ferrarese, quella di domenica 5 maggio, grazie all’evento denominato Sentieri tattili, organizzato dall’AFF Daniele Lugli (Associazione Fuoristrada Ferrarese), in collaborazione con l’UICI di Ferrara (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), per dare vita a un’iniziativa originale e coinvolgente, voluta con l’obiettivo di fare scoprire alle persone con disabilità visiva alcuni percorsi e luoghi, in modo coinvolgente e divertente, ovvero a bordo di un veicolo fuoristrada.

La giornata, dunque, prenderà il via alle 9.15 presso la pista permanente di Cassana, da dove successivamente partirà il primo equipaggio in fuoristrada. Due sono le soste previste lungo il percorso, fino ad arrivare alle 13 a Villa Prospera, in località Scortichino di Bondeno.
Dimora risalente alla metà dell’Ottocento, Villa Prospera venne costruita per volere dei marchesi Menafoglio come casino di caccia. L’edificio domina un vasto territorio sottoposto a vincolo archeologico di epoca romana. Circondata da 8.000 metri quadrati di giardino storico, è attualmente una residenza privata, che si presta però ad accogliere eventi e festeggiamenti di vario genere, rievocando i fasti nobiliari del passato.

Dopo il pranzo con catering, gestito dai volontari della Protezione Civile, è prevista la consegna dei premi e quindi anche un divertente momento musicale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Marzia Mecozzi (marzia.mecozzi@icloud.com).

Stampa questo articolo