- Superando.it - http://www.superando.it -

Oggi in tante città si accende una luce sulle neurofibromatosi

Il manifesto ufficiale della Giornata Internazionale di Sensibilizzazione sulle Neurofibromatosi

Come già negli anni scorsi, oggi, 17 maggio, che è la Giornata Internazionale di Sensibilizzazione sulle Neurofibromatosi (Shine a light on NF, “Accendi una luce sulle neurofibromatosi”), i monumenti e i palazzi di varie città d’Italia (se ne legga l’elenco nel box in calce), al pari di tanti altri in Europa e in altre nazioni oltreoceano, si illumineranno di verde o di blu, per esprimere vicinanza alle persone con neurofibromatosi e per richiamare l’attenzione della società, delle istituzioni nazionali e internazionali e della comunità scientifica su questo gruppo di sindromi genetiche, diagnosticate in età pediatrica, le quali predispongono all’insorgenza di tumori, chiamati neurofibromi, che si sviluppano lungo tutti i nervi del corpo e possono causare problemi ossei, vascolari e cognitivi. Sono più di 20.000, nel nostro Paese, le persone colpite e circa 2 milioni nel mondo.

L’iniziativa di sensibilizzazione – momento culminante di un mese tutto dedicato alla diffusione della conoscenza sulle neurofibromatosi – è stata promossa a livello globale dalla storica fondazione statunitense Children’s Tumor Foundation (“CTF”) e coinvolge molte Associazioni che nel mondo si dedicano ai pazienti affetti da queste sindromi genetiche.
A lanciare nel nostro Paese l’invito ad aderire all’evento – raccolto, come detto, da numerose città, oltreché da prestigiose istituzioni accademiche come l’Università di Padova, che ha concesso il proprio patrocinio – sono state l’ANF (Associazione Neuro Fibromatosi), l’ANANAS (Associazione Nazionale Aiuto per la Neurofibromatosi Amicizia e Solidarietà) e LINFA (Lottiamo insieme per la Neurofibromatosi). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Maria D’Acquino (maria.dacquino@hcc-milano.com).

Le città che accendono oggi una luce verde o blu
Arezzo (Statua Guido Monaco); Belluno (Teatro Comunale); Bologna (Palazzo Re Enzo); Bolzano (Palazzo Comunale); Brescia (Palazzo della Loggia); Cagliari (Piazza del Carmine); Castelmella (Brescia) (Municipio); Civitavecchia (Forte Michelangelo); Caserta (La Reggia); Forlì (Fontana di Piazza Ordelaffi); Genova (Fontana di Piazza De Ferrari); Isola del Liri (Frosinone) (Cascata Grande); Lecce (Il sedile); Marghera (Venezia) (Fontana Piazzale Giovannacci); Mestre (Venezia) (Municipio e Torre Civica); Milano (Grattacielo Pirelli), Modena (Fontana del Graziosi in Piazza Garibaldi); Marsciano (Perugia) (Scuola Primaria IV Novembre); Parma (Municipio e Ospedale Maggiore); Passirano (Brescia) (Municipio); Piacenza (Palazzo Farnese); Pistoia (Palazzo Comunale); Ponte San Pietro (Bergamo) (Il Famedio); Pordenone (Palazzo Comunale); Potenza (Palazzo di Città); Rieti (Mura Medievali e Ponte Romano); Rovereto (Trento) (Palazzo Comunale e Teatro Comunale Zandonai); Roma (Colosseo e Parco Archeologico del Colosseo); Salerno (Palazzo di Città); Sarezzo (Brescia) (Palazzo della Biblioteca Comunale del Bailo); Senigallia (Ancona) (Porta Lambertina); Siena (Cappella Piazza del Campo); Trento (Duomo); Trieste (Palazzo Presidenza della Regione e Palazzo Presidenza della Giunta); Venezia (Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan); Vitulano (Benevento) (Palazzo Comunale).