Riforma del Terzo Settore: tutte le istruzioni per l’uso

Più di ottanta schede, elaborate da un gruppo di esperti (commercialisti, avvocati, ricercatori), per spiegare tutte le innovazioni della Riforma del Terzo Settore, che sta andando a regime in questi mesi. Il tutto contenuto in una guida online di facile lettura e disponibile gratuitamente. Si tratta di “La Riforma. Istruzioni per l’uso”, sezione specifica del Cantiere Terzo Settore, il sito web del progetto “Capacit’Azione. Investire in formazione è costruire il futuro”, condotto dal Forum del Terzo Settore Lazio, in collaborazione con il Forum Nazionale del Terzo Settore e CSVnet

Elaborazione grafica dedicata alla Riforma del Terzo SettoreDalle regole della vita associativa a quelle amministrative, dagli obblighi di trasparenza e rendicontazione alle agevolazioni fiscali, dal ruolo del volontariato al rapporto tra Terzo Settore e Pubblica Amministrazione, ma anche le opportunità di finanziamento, la nuova impresa sociale, il Servizio Civile Universale, i Centri di Servizio per il Volontariato e molto altro ancora: in più di ottanta schede, elaborate da un gruppo di esperti composto da commercialisti, avvocati e ricercatori, vengono spiegate tutte le innovazioni della Riforma del Terzo Settore, varata nel 2016 con la Legge 106/16 e che sta andando a regime in questi mesi. Il tutto contenuto in una guida online di facile lettura e disponibile gratuitamente (a questo link).
Si tratta di La Riforma. Istruzioni per l’uso, che costituisce un’apposita sezione del Cantiere Terzo Settore, il sito web del progetto Capacit’Azione. Investire in formazione è costruire il futuro, condotto dal Forum del Terzo Settore Lazio, in collaborazione con il Forum Nazionale del Terzo Settore – organismo di cui è socia anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – e CSVnet.

«È stato il frutto di uno sforzo collettivo – sottolineano i promotori di Capacit’Azione – che ha creato per la prima volta uno spazio web condiviso di informazione e in cui evidenziare le problematicità delle nuove norme che possono rendere più complicata la vita degli Enti del Terzo settore».
«Tra le questioni più urgenti e che stanno rallentando la piena attuazione della Riforma – aggiungono – segnaliamo l’autorizzazione della Commissione Europea, ancora non attivata, sui benefìci fiscali a favore degli Enti di Terzo Settore; l’attivazione del Registro Unico Nazionale; i nodi ancora da sciogliere sull’inquadramento fiscale».

Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il progetto Capacit’Azione ha già proposto quest’anno un centinaio di incontri in tutta Italia, per formare 1.300 esperti sulla Riforma del Terzo Settore. Partner dell’iniziativa sono l’ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche assistenze), l’ANTEAS (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà), l’ARCI, l’Auser e CdO-Opere Sociali, insieme ai collaboratori di sistema ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani), ANCI Lazio (Associazione Nazionale Comuni Italiani), ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), Pro Bono Italia, Coordinamento Periferie, Legambiente, Leganet e Legautonomie.

Da segnalare anche che oltre ad avviare la nuova sezione con la guida sulla Riforma del Terzo Settore, il sito Cantiere Terzo Settore ha anche cambiato veste, arricchendosi di ulteriori contenuti utili a comprendere le nuove disposizioni e a seguire passo dopo passo gli aggiornamenti, con notizie, un calendario degli eventi del progetto e dei più importanti appuntamenti pubblici in Italia sul tema, video-focus con gli esperti del Terzo Settore e tutta la normativa aggiornata. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: capacitazione@cantiereterzosettore.it.

Stampa questo articolo