Quali opportunità per le persone con disabilità?

Come valorizzare le diversità e far sì che tutti, incluse le persone con disabilità, possano mettersi in gioco? Se ne parlerà domani, 4 giugno, a Milano, nel corso di una tavola rotonda coincidente con il lancio del concorso “More Than DIS” (letteralmente “Più che DIS”), iniziativa promossa dalla Fondazione Italiana Accenture, in partnership con Jobmetoo e Make a Cube3, oltreché con il contributo di Auticon e della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Realizzazione grafica con logo di disabilitàCome valorizzare le diversità e far sì che tutti, incluse le persone con disabilità, possano mettersi in gioco? Se ne parlerà durante l’evento di lancio del concorso More Than DIS (letteralmente “Più che DIS”), in programma per domani, 4 giugno, a Milano, presso la sede della Fondazione Italiana Accenture (ore 11.30).
L’iniziativa è stata promossa dalla stessa Fondazione Italiana Accenture, in partnership con Jobmetoo, agenzia online per il reclutamento online di lavoro alle persone con disabilità, e con Make a Cube3, incubatore certificato e acceleratore specializzato in imprese ad alto valore sociale, ambientale e culturale, oltreché con il contributo di Auticon, società internazionale di servizi di tecnologia dell’informazione, prima in Italia ad avvalersi esclusivamente di consulenti con disturbo dello spettro autistico, e della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Curata dunque da Simona Torre, segretario generale della Fondazione Italiana Accenture, la presentazione di More Than DIS seguirà la tavola rotonda intitolata Includiamo la diversità, cui parteciperanno Daniele Regolo, amministratore delegato di Jobmetoo; Fabio Fantauzzi, sponsor delle iniziative aziendali legate alla disabilità di Accenture; Matteo Bartolomeo, amministratore delegato di Make a Cube3; Alberto Balestrazzi, amministratore delegato di Auticon Italia; Martina Fuga, Diversity Advocate; Alberto Fontana, consigliere nazionale della FISH.
A moderare i lavori sarà Francesca Fedeli, fondatrice dell’Impresa Sociale FightTheStroke. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: account@bovindo.it (Lucia Di Giovanni).

Stampa questo articolo