- Superando.it - http://www.superando.it -

Un ipermercato “amico” delle persone con autismo

Una persona spinge un carrello del supermercatoIl 28 giugno scorso un ipermercato di Roma (il Carrefour di Via Niccodemi, 99), ha promosso in modo sperimentale, con la collaborazione dell’Associazione Il Filo dalla Torre, la strutturazione visiva degli spazi di alcune corsie della propria struttura, in modo da renderle accessibili alle persone con disturbo dello spettro autistico.

«Com’è noto – spiegano dal Filo dalla Torre – , le persone con autismo presentano uno specifico funzionamento cognitivo, caratterizzato spesso dalla presenza di abilità molto sviluppate, come la memoria, la tendenza alla sistematizzazione, l’attenzione visiva ai dettagli. Si tratta di una modalità di pensiero che la scienziata Temple Grandin, a sua volta persona con autismo, ha definito come “pensiero visivo”, ossia come la tendenza della persona autistica a pensare non con il linguaggio e le parole, ma per immagini e ad avere un’incredibile memoria visiva».

«Nello specifico dell’iniziativa da noi promossa con l’ipermercato Carrefour – aggiungono dall’Associazione – l’obiettivo è stato quello di strutturare l’ambiente, mediante strategie di CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), riducendo una serie di fattori interferenti o disturbanti, come ad esempio particolari luci o rumori, e favorendo il raggiungimento di un maggiore livello di autonomia, tramite l’utilizzo di sequenze visive e “modellazione video” (video-modeling)». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Associazione Il Filo dalla Torre (Fortunata Folino).