- Superando.it - http://www.superando.it -

Contrastare la povertà, le discriminazioni e le disuguaglianze sociali

Claudia Fiaschi

Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore

«Ci auguriamo nasca un Governo che possa avere la stabilità e la coesione necessarie per adottare politiche di lungo respiro: fiducia tra le persone e nel futuro, solidarietà, inclusione, sviluppo sostenibile, devono diventare le parole guida di questa nuova fase. Civismo attivo organizzato e economia sociale nelle sue diverse forme possono dare un grande contributo per rafforzare la coesione sociale del Paese e ricostruire i legami sociali indeboliti in questi anni di crisi. Serve quindi un cambio di passo»: lo dichiara Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore – organismo cui aderisce anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) –, commentando la possibile formazione di un nuovo Esecutivo.

«Abbiamo un’agenda articolata su diversi punti – prosegue Fiaschi – e siamo pronti per aprire il confronto nel merito delle singole questioni con un nuovo Governo. Tra quei punti vi è innanzitutto il contrasto alla povertà, alle discriminazioni e alle disuguaglianze sociali, l’impegno per uno sviluppo inclusivo e sostenibile, attento alle persone e alle comunità, una risposta alle emergenze umanitarie con politiche integrate. Vanno avviate inoltre politiche per i giovani, perché abbiano una speranza di futuro migliore nel nostro Paese e costruiti i presupposti per invertire in modo strutturale il destino demografico del nostro Paese. Infine, è indispensabile portare rapidamente a compimento la riforma del Terzo Settore. Migliaia di associazioni, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali e imprese sociali attendono infatti da troppo tempo di uscire dall’incertezza di un quadro normativo promettente, ma incompiuto».

«Con il premier incaricato Giuseppe Conte – conclude la Portavoce del Forum – avevamo già avviato un confronto in vista della prossima Legge di Bilancio che contiamo di proseguire, convinti del valore di una costruttiva sinergia fra Istituzioni e organizzazioni sociali. Ci aspettiamo pertanto che con il nuovo Governo le nostre proposte possano avere un ulteriore impulso». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@forumterzosettore.it.