Terzo Settore, diritti umani e inclusione: la formazione a distanza dell’ANFFAS

Fino al 15 settembre, sono ancora disponibili e fruibili gratuitamente, in àmbito di formazione a distanza, i moduli predisposti dall’ANFFAS per il progetto “ETS – Sviluppo IN-Rete”, iniziativa che sta consentendo di sviluppare un modello operativo teorico-pratico per lo sviluppo delle Reti Associative del Terzo Settore e degli Enti che le compongono, con un focus su quelli caratterizzati dall’associazionismo familiare e operanti nell’àmbito dei diritti umani e dell’inclusione sociale

Elaborazione grafica dedicata alla formazione a distanzaPresentato nell’autunno dello scorso anno, come avevamo riferito a suo tempo, il progetto dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), denominato ETS – Sviluppo IN-Rete, sta consentendo di sviluppare un modello operativo teorico-pratico per lo sviluppo delle Reti Associative del Terzo Settore e degli Enti che le compongono, a partire da quella dell’ANFFAS, ma anche degli organismi con cui la stessa ANFFAS collabora e a cui appartiene (FISH-Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap e Forum del Terzo Settore).
«Obiettivo principale dell’iniziativa – com’era stato spiegato – è il rafforzamento della capacità di azione di tali Enti, con un focus su quelli caratterizzati dall’associazionismo familiare e operanti nell’àmbito dei diritti umani e dell’inclusione sociale, coerentemente con la propria mission e con gli Obiettivi Sostemibili dell’Agenda ONU 2030, anche alla luce della Riforma del Terzo Settore in atto».
In questa fase, dunque, e fino al 15 settembre, sono ancora disponibili e fruibili gratuitamente, in àmbito di formazione a distanza (FAD), quattro moduli (Nuovi assetti gestionali alla luce della Riforma del Terzo SettoreTra dono e fundraising: nuove opportunità della Riforma del Terzo Settore Generare, misurare e raccontare il valore socialeGli aspetti contabili, fiscali e relativi adempimenti alla luce della Riforma del Terzo Settore), oltre a un quinto, consistente in una specifica edizione rivolta alle persone con disabilità.
Per avvalersi di tale opportunità, si deve fare riferimento al documento esplicativo Manuale operativo per accedere alla formazione FAD ETS Sviluppo IN-Rete, elaborato dall’ANFFAS e disponibile a questo link. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: consorzio@anffas.net.

Stampa questo articolo