Lavoro e disabilità: la Regione Campania cerca di imprimere una svolta

«Riteniamo che dopo anni di attese, l’assessore Palmeri abbia saputo concretizzare e imprimere una svolta alle politiche attive della nostra Regione in questo àmbito»: è un commento soddisfatto, quello di Daniele Romano, presidente della FISH Campania, dopo l’incontro con Sonia Palmeri, assessore al Lavoro della Regione Campania, durante il quale sono state annunciate alcune misure per il lavoro delle persone con disabilità, che attingeranno anche dal Fondo Regionale per l’Occupazione dei Disabili, alimentato dalle sanzioni erogate alle aziende che non rispettano gli obblighi normativi

FISH Campania e Sonia Palmeri, settembre 2019

Un’immagine dell’incontro della FISH Campania son Sonia Palmeri, assessore regionale al Lavoro e alle Risorse Umane

«Riteniamo che dopo anni di attese, l’assessore Palmeri abbia saputo concretizzare e imprimere una svolta alle politiche attive della nostra Regione in àmbito di lavoro delle persone con disabilità»: è un commento soddisfatto, quello di Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), dopo l’incontro giudicato «proficuo e concreto», con Sonia Palmeri, assessore al Lavoro e alle Risorse Umane della Regione Campania.
Come informa Romano, «le misure previste faranno riferimento in particolare al progetto Garanzia Giovani, per le persone fino ai 35 anni, al tirocinio, per le persone con più di 35 anni, all’autoimpiego e all’imprenditorialità». «È soprattutto importante sottolineare – aggiunge – che verrà finalmente utilizzato il Fondo Regionale per l’Occupazione dei Disabili, alimentato dalle sanzioni erogate alle aziende che non rispettano gli obblighi normativi in questo àmbito».

Dal canto suo l’assessore Palmeri ha parlato di «un clima di intensa collaborazione, per la costruzione di un mercato del lavoro equo, efficiente e inclusivo», garantendo che alle misure presentate «faremo seguire a breve i provvedimenti amministrativi conseguenti, coinvolgendo gli attori datoriali e organizzando numerose iniziative di informazione sul territorio campano».

La delegazione della FISH Campania, oltreché da Daniele Romano, era composta da Raffaele Puzio (FIADDA-Famiglie Italiane Associate in Difesa dei Diritti degli Audiolesi), Alessandro Parisi (ANFFAS-Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e Nicola Longo (Associazione StandUp, rappresentante per la Campania della FAIP-Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: federhand.fishcampania@gmail.com.

Stampa questo articolo