Una struttura per la ricerca clinica pediatrica sulle malattie neuromuscolari

Sostenuto anche da alcune Associazioni di pazienti e dei loro familiari (Famiglie SMA, UILDM, ASAMSI, Wamba), verrà inaugurato il 25 settembre, al Policlinico Universitario Gemelli IRCCS di Roma, il NINER (NEMO Institute of Neuromuscular Research), primo Istituto in Italia creato per svolgere programmi di ricerca clinica in àmbito pediatrico sulle malattie neuromuscolari (distrofie muscolari, atrofie muscolari spinali e molte altre). Insieme all’Istituto, inoltre, verrà inaugurata anche la prima Clinical Trial Unit italiana dedicata esclusivamente alla ricerca su queste patologie

Bimbo in carrozzina affetto da distrofia di Duchenne

Un bimbo in carrozzina affetto da distrofia di Duchenne

Verrà inaugurato mercoledì 25 settembre, presso il Policlinico Universitario Gemelli IRCCS di Roma (ore 10), il NINER (NEMO Institute of Neuromuscular Research), primo Istituto in Italia creato per svolgere programmi di ricerca clinica in àmbito pediatrico sulle malattie neuromuscolari (distrofie muscolari, atrofie muscolari spinali e molte altre).
Insieme all’Istituto, inoltre, verrà inaugurata anche la prima Clinical Trial Unit italiana dedicata esclusivamente alla ricerca su queste patologie.

Realizzato dal Centro Clinico NEMO – la struttura nata ormai da molti anni a Milano per la presa in carico delle persone con malattie neuromuscolari, che ha già dato vita ad alcune importanti “repliche” in altre Regioni d’Italia, come abbiamo segnalato anche recentemente – e dalla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, il NINER di Roma è sostenuto dall’Associazione Famiglie SMA, dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dall’ASAMSI ((Associazione per lo Studio delle Atrofie Muscolari Spinali Infantili) e dall’Associazione Wamba. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Alessandra Irace (irace@secrp.com).

Stampa questo articolo