A “Gusti di Frontiera” carrozzine disponibili per chi ha difficoltà motorie

Grazie a una meritoria iniziativa delle Associazioni UILDM Gorizia, Paratetraplegici Nord-Est e Diritto di Parola, bene accolta dalle Istituzioni locali, le persone con disabilità o difficoltà motorie in genere possono utilizzare una carrozzina a loro appropriata, all’interno di “Gusti di Frontiera”, bella e multietnica manifestazione enogastronomica, in corso di svolgimento a Gorizia fino al 29 settembre, che ospita anche importanti iniziative culturali e di intrattenimento

Giampiero Licinio, Alessandra Ferletti, Arianna Bellan e Rodolfo Ziberna

Giampiero Licinio e Anna Ferletti, insieme al sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna e ad Arianna Bellan, assessore ai Grandi Eventi della città isontina

Ha preso il via oggi, 26 settembre, a Gorizia, e si protrarrà fino a domenica 29, Gusti di Frontiera, manifestazione enogastronomica internazionale, che ospita anche importanti iniziative culturali e di intrattenimento e che si valuta possa portare nella città isontina circa 800.000 visitatori totali.
Per l’occasione, alcune Associazioni locali sono presenti quest’anno per dare vita a una meritoria iniziativa, consistente nel mettere a disposizione delle persone con disabilità o difficoltà motorie in genere una carrozzina appropriata, consentendo loro di poter fruire pienamente di questa bella e multietnica manifestazione.
Si tratta della UILDM di Gorizia (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), con la presidente Alessandra Ferletti, di Paratetraplegici Nord-Est, rappresentata dal presidente della FISH Friuli Venezia Giulia Giampiero Licinio e di Diritto di Parola con Fabio Sesti.
«L’idea – spiega Licinio – è nata nel vedere gli anni scorsi persone anziane fare fatica, oppure altre con lievi problemi motòri chiedere aiuto alla security della manifestazione. La nostra proposta al Comune di Gorizia, nella figura del sindaco Rodolfo Ziberna, dell’assessore al Welfare Silvana Romano e dell’assessore ai Grandi Eventi Arianna Bellan, è accolta positivamente, mettendoci a disposizione gratuitamente gli spazi necessari e pubblicizzando l’iniziativa».
Al buon esito del tutto ha fornito la propria ampia e piena collaborazione anche la filiale di Udine dell’Ortopedia Baldinelli. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: giampiero.licinio@gmail.com.

Stampa questo articolo