Corsi di formazione “IDEALI” per l’accompagnamento al lavoro

Rivolto alla formazione e alla qualificazione professionale di trentasei persone con disabilità, il progetto “IDEALI” (“Inserimento Disabili e Accompagnamento al Lavoro e all’Integrazione”) – è promosso dalla Cooperativa Sociale Asterisco di Palermo e finanziato dalla Regione Siciliana. L’iniziativa prevede la realizzazione di tre corsi di formazione (addetto al giardinaggio; addetto alla manutenzione delle aree verdi; sarto figurinista), condotti da personale e basati su metodologie adeguate alle diverse disabilità dei partecipanti. Il bando per partecipare è aperto fino al 4 ottobre

Persona con disabilità in carrozzina impegnata in attività di giardinaggio

Una persona con disabilità in carrozzina impegnata in attività di giardinaggio

Si chiama IDEALI acronimo che sta per “Inserimento Disabili e Accompagnamento al Lavoro e all’Integrazione” – il progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Asterisco di Palermo, finanziato dall’Assessorato alla Famiglia della Regione Siciliana.
Rivolta alla formazione e alla qualificazione professionale di trentasei persone con disabilità (fisica, sensoriale o psichica, con almeno il 46 % di invalidità) di età compresa fra i 16 e i 60 anni e abili al lavoro, l’iniziativa prevede la realizzazione di tre corsi di formazione (addetto al giardinaggio; addetto alla manutenzione delle aree verdi; sarto figurinista), che si comporranno di attività d’aula e di stage in azienda, supportate da personale e metodologie adeguate alla disabilità dei partecipanti. Al termine è previsto il rilascio della corrispondente qualifica professionale.
Originariamente fissato per il 26 settembre, il termine per partecipare al bando è stato successivamente posticipato al 4 ottobre. (S.B.)

A questo link è disponibile una scheda sintetica sul progetto, a quest’altro link il bando per partecipare (contenente ancora il primo termine fissato al 26 settembre, ma poi posticipato al 4 ottobre). Per ulteriori informazioni: segreteria@asterisco.sicilia.it.

Stampa questo articolo