Quel che si fa grazie al volontariato: la Casa Vacanze della UILDM di Sassari

«Costruita con i mattoni della generosità», come avevamo scritto a suo tempo, è una bella realtà la Casa Vacanze di Platamona della UILDM di Sassari (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), che ha già consentito a tante persone con disabilità di vivere autonomamente una vacanza in un ambiente accessibile. E l’11 ottobre, in occasione della Settimana delle Sezioni UILDM, dedicata al tema “Con noi conti di più”, ospite della struttura sarda sarà Marco Rasconi, presidente nazionale della UILDM, che racconterà tutto quel che può fare un’Associazione grazie al volontariato

Casa Vacanze di Platamona della UILDM di Sassari

La Casa Vacanze di Platamona della UILDM di Sassari

Come avevamo raccontato lo scorso anno, durante la Settimana delle Sezioni UILDM 2018, ha già una lunga storia la Casa Vacanze di Platamona della UILDM di Sassari (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
L’avevano raccontata, nel corso di una serata organizzata in tale occasione, la presidente della Sezione sassarese Gigliola Serra, insieme ad Antonio Arcadu e Francesca Arcadu, già presidenti della stessa, a partire dall’intuizione avuta nei primi Anni Ottanta dall’indimenticato presidente Pinuccio Cau, che aveva voluto ripristinare ad un importante ruolo sociale un edificio degradato, un tempo scuola elementare della borgata di Platamona.
Era nata appunto in quel modo la “Casa Vacanze per Disabili di Platamona”, con il Comune di Sassari che ne aveva accordato la concessione d’uso, mentre grazie alla generosità di Enti Pubblici e Privati, di commercianti, artigiani, professionisti e cittadini, si era risuciti a procedere con i lavori di restauro, ampliamento e arredo.
Nel 2005, poi, la struttura, composta da tre camere da letto, tre bagni (di cui due accessibili), cucina, soggiorno e ampio cortile, era stata consegnata in comodato dal Comune alla UILDM, permettendo da allora di ospitare e offrire vacanze accessibili alle persone con disabilità, e al tempo stesso di intessere preziosi rapporti di collaborazione con i Soci UILDM di altre Sezioni.
E ancora, dal 2008, ovvero da quando il Comune di Sassari aveva aperto nella spiaggia antistante un’ABAF (Area Balneare ad Accesso Facilitato), gli ospiti avevano potuto anche usufruire di tale spazio e del servizio di assistenza che l’Amministrazione Comunale ha raddoppiato proprio lo scorso anno.
E da ultimo ma non ultimo, gli ospiti, insieme a tutti gli utenti dell’ABAF, dispongono ora di ulteriori ausili per la balneazione, acquistati dalla UILDM di Sassari, con il contributo della Direzione Nazionale dell’Associazione, oltre a poter usufruire degli impianti di climatizzazione e produzione dell’acqua calda sanitaria, ristrutturati con un finanziamento della Fondazione di Sardegna.

Ora la Casa Vacanze di Platamona, sita in Via Oreste Pieroni (nei pressi della Rotonda), torna al centro anche della Settimana delle Sezioni UILDM 2019, che si svolge in questi giorni, dedicata al tema Con noi conti di più, come abbiamo già ampiamente riferito in altra parte del giornale.
Si tratta di un evento, ricordiamo, interamente dedicato alle 65 Sezioni della UILDM, per conoscerne più da vicino l’attività quotidiana in favore delle persone con distrofia e altre malattie neuromuscolari. E al centro dell’iniziativa vi sono ancora una volta le storie dei volontari che offrono il loro tempo alla UILDM per migliorare la vita delle persone con disabilità e per renderne concreta l’inclusione.

Ebbene, “ospite d’onore” della Casa di Platamona, nel pomeriggio dell’11 ottobre (ore 16.30), per raccontare quali e quante azioni possa attuare la UILDM grazie al volontariato, vi sarà il presidente nazionale dell’Associazione Marco Rasconi.
«Apriremo alla cittadinanza le porte della nostra Casa Vacanze – sottolinea con legittimo orgoglio Gigliola Serra – per ascoltare le parole del presidente Rasconi e per raccontare il nostro dare in accoglienza e ospitalità, oltreché per fare conoscere il valore del dono del proprio tempo verso i bisogni di ogni persona con malattia neuromuscolare. Presenteremo inoltre l’impegnativa realizzazione delle vacanze accessibili, condividendo l’importanza di una vitale collaborazione fra le Associazioni e ringrazieremo chi, con le sue donazioni, permette di portare avanti i progetti. Il tutto senza mai dimenticare le battaglie, i sogni e le speranze di vita libera e indipendente da parte di ogni persona».
«Per questo – conclude Serra – invitiamo calorosamente le Autorità, i soci e le socie, i cittadini e le cittadine, le Associazioni, i donatori e i sostenitori a partecipare all’incontro dell’11 ottobre». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uildmsassari@tiscali.it.

Stampa questo articolo