- Superando.it - http://www.superando.it -

Il contributo della Via del Tantra alla disabilità

Oriella Orazi, "Armonia di linee"

Oriella Orazi, “Armonia di linee”

Riferita alla nota corrente filosofica e spirituale di origine orientale, la Via del Tantra, calata in un incontro come quello che si terrà a Roma nel pomeriggio di venerdì 18 ottobre (Come un Albero Bistrot (Via Alessandria, 159, ore 17.30-20), intitolato Il Tocco dell’Anima attraverso il Tantra. Il contributo che la Via del Tantra apporta alla disabilità, sarà soprattutto il tentativo di fornire un possibile percorso per l’accettazione di sé e nel rapporto con l’altro.
Lo conferma Zoe Rondini, pedagogista, blogger che cura il portale Piccolo Genio, autrice del libro Nata Viva (Feltrinelli, 2018), oltreché “firma” presente anche sulle nostre pagine, che ha promosso l’appuntamento in collaborazione con Formazione Tantra e con Anna Senatore dello Studio Olistico Benessere Zen.
«Attraverso interventi e testimonianze – spiega infatti Rondini – si cercherà durante l’evento di approfondire il contributo che le pratiche tantriche possono fornire nel percorso dell’accettazione di sé e nel rapporto con l’altro, con un focus dedicato alla disabilità motoria e ai disturbi del comportamento alimentare. Promuovendo inoltre la conoscenza del Tantra, l’incontro mira a stimolare un dibattito sul tema universale dell’Amore verso se stessi e verso gli altri, cercando anche di affrontare da una diversa prospettiva il tanto discusso tema della sessualità delle persone con disabilità».

Rimandando i Lettori a un ulteriore testo di approfondimento sugli ospiti dell’incontro (disponibile a questo link), segnaliamo qui che insieme alle citate Zoe Rondini e alla consulente del benessere olistico Anna Senatore, vi parteciperanno Alessandra Lops, counselor e direttore didattico di Formazione Tantra e Monica Montesanti, operatrice olistica e tantrica. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: marziacastiglione81@gmail.com.