Incontri di benessere fuori porta

Un calendario di appuntamenti ludico-ricreativi e didattici, basati su attività a contatto con la natura, accessibili anche a persone con distrofia muscolare e in generale con disabilità motoria, per consentire ai partecipanti di sperimentare esperienze positive, favorire la creazione di nuovi legami personali e accrescere in tal modo l’autostima personale e il benessere psicofisico: è stato questo il progetto “Fuori porta: ben-essere insieme”, proposto da marzo a settembre da Parent Project, l’Associazione di pazienti e genitori con figli affetti dalle forme più gravi di distrofia muscolare

Due ragazzi con distrofia al Bioparco Zoom di Cumiana (Torino)

Due ragazzi con distrofia muscolare in visita al Bioparco Zoom di Cumiana (Torino), nell’àmbito del progetto “Fuori porta: ben-essere insieme”

Si è recentemente concluso il progetto denominato Fuori porta: ben-essere insieme, promosso da Parent Project, l’Associazione di pazienti e genitori con figli affetti dalle forme più gravi di distrofia muscolare (Duchenne e Becker).
Con tale iniziativa, sostenuta dalla Fondazione CRT nell’àmbito del bando Vivo Meglio, ci si è proposti di coinvolgere bambini, ragazzi e famiglie in un calendario di appuntamenti ludico-ricreativi e didattici, basati su attività a contatto con la natura, accessibili anche a persone con distrofia muscolare e in generale con disabilità motoria.

«Gli incontri – spiegano da Parent Project – si sono svolti tra Piemonte e Liguria, da marzo a settembre, e la finalità è stata appunto quella di creare momenti di condivisione che consentissero di sperimentare esperienze positive, per favorire la creazione di nuovi legami personali, accrescere l’autostima personale e il benessere psicofisico. Protagonisti ne sono stati principalmente bambini e ragazzi legati alla nostra rete associativa, ma in alcuni casi sono stati accolti anche partecipanti esterni».

Le attività, dunque, hanno preso il via a fine marzo, come detto, con una grande escursione di gruppo all’Acquario di Genova. In maggio vi è stata poi una visita guidata al Centro Cicogne e Anatidi di Racconigi (Cuneo), in collaborazione con l’Associazione Centro Cicogne e Anatidi Racconigi. Quindi, durante l’estate è stata organizzata una giornata con visita guidata al Bioparco Zoom di Cumiana (Torino), seguita da un appuntamento dedicato ad attività di contatto e conoscenza con il cavallo, in collaborazione con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Horsewood Riding Club di Avigliana (Torino).
«Tutte attività – ribadiscono da Parent Project – che hanno permesso a bambini e ragazzi di divertirsi ed esplorare nuovi ambienti e alle famiglie di rafforzare i propri legami reciproci». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Elena Poletti (e.poletti@parentproject.it).

Stampa questo articolo