Inclusione e divertimento in immersione e anche fuori dall’acqua

È in programma per il 27 ottobre a Cala Gonone (Nuoro) una nuova tappa del progetto “Il Mare, un Sorriso per tutti – Subacquea Zero Barriere”, iniziativa promossa da HSA Italia, l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili e sostenuta dalla Fondazione Vodafone. Si preannuncia quindi un altro evento caratterizzato dallo sport acquatico, dall’inclusione e dal divertimento, con le prove gratuite d’immersione e i corsi di introduzione alla subacquea per un numeroso gruppo di persone con disabilità, che potranno provare questa e altre discipline acquatiche

Persona con disabilità in immersione, assistita da un istruttore di HSA Italia

Una persona con disabilità in immersione, assistita da un istruttore di HSA Italia

È in programma per la mattinata di domenica 27 ottobre, presso la Spiaggia Centrale di Cala Gonone (Nuoro), una nuova tappa del progetto Il Mare, un Sorriso per tutti – Subacquea Zero Barriere, iniziativa promossa da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, sostenuta dalla Fondazione Vodafone, nell’àmbito del bando OSO Ogni Sport Oltre 2018.
E sarà un altro evento caratterizzato dallo sport acquatico, dall’inclusione e dal divertimento, con le prove gratuite di immersione e i corsi di introduzione alla subacquea per un numeroso gruppo di persone con disabilità dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Speedy Sport di Dorgali (Nuoro), che vorranno provare questa e altre discipline acquatiche come lo snorkeling – attività natatoria in superficie o fino a cinque metri di profondità, con l’utilizzo di un boccaglio, che in inglese si chiama appunto snorkel – o il nuoto stesso.

«C’è sempre tanta emozione – commenta Paolo Insolera, educatore di HSA Italia, responsabile dell’evento e presidente dell’Associazione Blue Best – quando offriamo alle persone con diverse disabilità la possibilità di conoscere e vivere gli sport acquatici e in particolare la subacquea. Ma il successo di queste operazioni è garantito anche dalla preziosa collaborazione di numerose realtà locali, come le Associazioni Sportive Dilettantistiche Argonauta, Seaworld e 4 Mori in apnea, oltreché dal supporto della Capitaneria di Porto».

Anche nella località sarda, inoltre, l’impegno di HSA Italia a favore dell’accessibilità nello sport e della fruibilità del mare, continuerà nella formazione professionale (gratuita): all’evento di Cala Gonone, infatti, parteciperanno in fase di formazione numerosi subacquei già addestrati per affinare la loro conoscenza, che apprenderanno le tecniche necessarie a svolgere l’attività subacquea anche in favore di persone con diverse disabilità fisiche e sensoriali, ottenendo così la qualifica di Dive Buddy HSA (accompagnatore subacqueo per persone con disabilità). (S.B.)

Gli eventi promossi da HSA Italia nell’àmbito del progetto Il Mare, un Sorriso per tutti – Subacquea Zero Barriere sono raccontati nella pagina dell’Associazione presente nella piattaforma OSO (a questo link). Accedendo inoltre al nostro articolo intitolato Il valore immenso della subacquea per tutti, nessuno escluso, è disponibile, nella colonnina a destra, un elenco di nostri testi dedicati anch’essi alle iniziativa di HSA Italia.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Patrizia De Santo (info@patriziadesantopr.it).

Stampa questo articolo