Rifiuto il pregiudizio e vado a canestro (magari nel cestino della carta)

«Abbattere insieme gli stereotipi e i pregiudizi che ancora sussistono verso le persone con disabilità intellettive, scendendo virtualmente “in campo” con gli atleti Special Olympics»: è questo l’obiettivo della simpatica campagna lanciata da Special Olympics Italia, componente nazionale del movimento dello sport praticato da persone con disabilità intellettive, che chiede a tutti di pubblicare nei canali social un breve video in cui si fa un canestro ovunque e con fantasia, magari nel proprio cestino della carta, con il messaggio “Rifiuto il pregiudizio, io sto con Special Olympics!”

A canestro nel cestino della cartaÈ originale e di sicuro impatto la campagna social denominata #rifiuto il pregiudizio, lanciata da Special Olympics Italia – componente nazionale del movimento dello sport praticato da persone con disabilità intellettive – in vista della prossima settimana interamente dedicata dal movimento stesso alla pallacanestro (Special Olympics European Basketball Week 2019, 23 novembre-1° dicembre).
Per coinvolgere infatti tutti gli atleti, gli appassionati di pallacanestro e non, le loro famiglie, i coach, i volontari, i dipendenti delle aziende partner, i testimonial, i volti noti dello sport, della TV e dello spettacolo in un unico messaggio di grande valore, Special Olympics Italia ha chiesto di partecipare pubblicando nei canali social un breve video in cui si fa un canestro ovunque e con fantasia, magari nel proprio cestino della carta, un gesto sportivo e simbolico che racchiude un messaggio sociale. Il video stesso, dunque, dovrà riprendere un tiro a “cestino” con annesso il messaggio di sensibilizzazione: Rifiuto il pregiudizio, io sto con Special Olympics!

«L’obiettivo della campagna – spiegano i promotori – è segnatamente quello di abbattere insieme gli stereotipi e i pregiudizi che ancora sussistono nei confronti delle persone con disabilità intellettive attraverso una chiamata all’azione, scendendo virtualmente “in campo” con i nostri atleti Special Olympics, che dimostrano ogni giorno capacità e talento sui campi da gioco».
Anche noi, quindi, facciamo nostro l’appello lanciato da Special Olympics, che è: Via al canestro dell’inclusione! (S.B.)

Questi sono gli hashtag da scrivere, pubblicando i video con i canestri nei vari canali social: #rifiutoilpregiudizio, #EBW2019, #PlayUnified e taggare Special Olympics Italia: @special_olympics_italia su Instagram; @special.olympics.italia su Facebook; @soitalia su Twitter. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@specialolympics.it (Giampiero Casale).

Stampa questo articolo