Eventi da vivere insieme, persone con e senza disabilità

Un convegno voluto per diffondere una cultura tecnico-scientifica rivolta alla disabilità, un celebre musical reso accessibile alle persone con disabilità uditiva e visiva e una serata al buio, tutta all’insegna dei suoni e dei sapori: sono le iniziative proposte a Roma tra oggi, 2 dicembre, e domani, 3 dicembre, dal Coordinamento del Disability Pride Italia, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Alessandro Mariano

Il pianista, compositore e arrangiatore cieco Alessandro Mariano sarà il protagonista domani, 3 dicembre, dell’evento “La notte dei sensi (sapori e suoni). Concerto al buio”, organizzato a Roma dal Coordinamento del Disability Pride Italia

Quello del Disability Pride Italia è un coordinamento di varie realtà sociali che, attraverso una serie di iniziative di carattere scientifico e culturale, promuove i diritti civili delle persone con tutti i tipi di disabilità.
Gli animatori di tale iniziativa sono impegnati ormai da cinque anni nell’organizzazione dell’edizione italiana dell’evento Disability Pride, di cui ci siamo occupati anche sulle nostre pagine, nonché della sempre più corposa rete internazionale, che riunisce le manifestazioni “gemelle”, a partire da quelle di New York (Stati Uniti), Brighton (Gran Bretagna) e Dakar (Senegal).

In questi giorni, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con Disabilità di domani, 3 Dicembre, il Coordinamento di Disability Pride Italia ha organizzato a Roma tre successivi eventi, il primo dei quali – la conferenza Ricerca scientifica e tecnologia in sanità: verso – e oltre – la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, patrocinato dal Comune di Roma, è in corso proprio mentre scriviamo, presso il Ministero della Salute.
Si tratta di un incontro che vede coinvolti autorevoli scienziati, ricercatori italiani e rappresentanti delle imprese tecnologiche nazionali, per spiegare, con linguaggio divulgativo, gli studi svolti e come essi possono essere trasferiti all’attività di cura, il tutto allo scopo di diffondere una cultura tecnico-scientifica rivolta alla disabilità.

Particolarmente interessanti anche le due iniziative promosse per domani, 3 dicembre, a partire dalla mattinata (ore 10.30), con lo spettacolo “Notre Dame de Paris” in LIS con audiodescrizione, presso il Teatro Ghione, con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Roma e della RAI.
Rivolta principalmente a studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, la rappresentazione si propone di sensibilizzare sul tema dell’accessibilità e dell’inclusione integrando in platea studenti ciechi, sordi e senza disabilità sensoriali, ponendosi come obiettivo primario la parità di accesso alla cultura e la possibilità per tutti di godere dello stesso spettacolo.
«Unico al mondo nel suo genere – spiegano da Disability Pride Italia – questo è stato il primo musical tradotto per le persone sorde. Interpretato interamente in LIS (Lingua dei Segni Italiana), da performer specializzati in interpretazione musicale, coinvolgerà tutti gli spettatori davanti a uno schermo, come se fossero al cinema. Il Notre Dame de Paris sarà infatti riprodotto sullo schermo nella versione integrale di Zard-Panella-Cocciante, andato in scena all’Arena di Verona e sottotitolato. E lo spettacolo sarà accessibile per la prima volta anche alle persone con disabilità visiva, attraverso un servizio di audiodescrizione creato appositamente».

In serata, infine, presso le Industrie Fluviali (Via del Porto Fluviale, 35, ore 19.30), vi sarà La notte dei sensi (sapori e suoni). Concerto al buio, anche qui avvalendosi del patrocinio del Comune di Roma.
Per l’occasione, i presenti verranno bendati e invitati ad ascoltare la musica del pianista, compositore e arrangiatore cieco Alessandro Mariano, proseguendo poi il viaggio sensoriale tra i profumi, i colori e i sapori della cucina italiana.

Testimonial del Coordinamento Disability Pride Italia per gli eventi della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità sarà la modella e motivational coach Anna Fusco. (S.B.)

A questo link è disponibile un testo di Anna Fusco, testimonial del Coordinamento Disability Pride per il 3 Dicembre 2019. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@disabilityprideitalia.org.

Stampa questo articolo