- Superando.it - http://www.superando.it -

Il potere dell’arte, per raccontare la sindrome di Sjögren

Daniela Poggi, Lucia Marotta e Gabriele Rossi

Lucia Marotta (al centro), presidente dell’ANIMASS, insieme agli attori Daniela Pçoggi e Gabriele Rossi, interpreti del cortometraggio “L’amante Sjögren”

«L’arte è un corpo sensibile che, se invocato, risponde come un uragano, travolgendoci di bellezza»: così Lucia Marotta, presidente dall’ANIMASS (Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren), presenta l’evento artistico-culturale organizzato per domani, venerdì 13 dicembre, al Salone dei Marmi del Comune di Salerno (ore 16), che ruoterà intorno alla presentazione del libro Ritratti di una Vita.

La sindrome di Sjögren è una malattia infiammatoria autoimmune, che colpisce nel 90% dei casi le donne e che secondo recenti stime interessa in Italia circa 16.000 persone (2 ogni 4.000 abitanti). Essa provoca secchezza degli occhi, della bocca, della pelle, degli organi genitali e dell’esofago e può aggredire pancreas, fegato, cuore, stomaco, l’apparato osteo-articolare e quello cardiovascolare. Può inoltre associarsi a malattie autoimmuni quali la tiroidite di Hashimoto, l’artrite reumatoide, il LES (lupus eritematoso sistemico), la vasculite e può degenerare in linfoma con una mortalità del 5-8%.
Per sensibilizzare le persone su tale grave patologia, che è ancora quasi sconosciuta, pur colpendo, come detto, una percentuale non certo trascurabile della popolazione femminile mondiale, e che nel nostro Paese, purtroppo, attende da troppo tempo l’inserimento nel Registro Nazionale delle Malattie Rare, l’ANIMASS ha organizzato numerosi incontri medico-scientifici di taglio divulgativo, in particolare proprio nella Provincia di Salerno, e ha anche promosso la realizzazione del cortometraggio L’amante Sjögren, interpretato da Daniela Poggi, del film La sabbia negli occhi, liberamente ispirato al libro omonimo di Lucia Marotta e dello spettacolo teatrale Monsieur Sjögren e il coraggio di una donna.

Numerosi artisti, dunque, sono stati invitati a realizzare opere ispirate alla storia e alle foto del  libro La sabbia negli occhi e «quando l’arte viene chiamata – ribadisce Marotta – essa risponde magnifica e maestosa». Grazie infatti al coordinamento artistico di Anna De Rosa, il libro d’arte che ne è nato, contenente varie opere, è appunto Ritratti di una Vita, che verrà presentato nel pomeriggio di domani a Salerno.
Rimandando i Lettori al programma completo dell’evento (disponibile a questo link), ricordiamo che vi interverranno rappresentanti istituzionali a livello nazionale e locale, autorevoli esponenti del mondo sanitario e che sono previsti anche intermezzi musicali e recitativi.
«Sarà infatti un evento all’insegna dell’arte, del teatro e della musica – sottolinea Marotta -, perché si può essere lievi anche trattando di situazioni patologicamente gravi  e importanti». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: animass.sjogren@fastwebnet.it.