Il disability manager nei contesti educativi, formativi, professionali e di cura

«Rispondere all’esigenza culturale e normativa di formare professionisti che abbiano le competenze per accompagnare e sostenere l’inclusione delle persone in condizione di disabilità nei contesti formativi, professionali e di cura»: è questo l’obiettivo del Master post-laurea denominato appunto “Il disability manager nei contesti educativi, formativi, professionali e di cura”, promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II di Napoli e per il quale ci sono ancora alcuni giorni (fino al 10 gennaio), per presentare la propria domanda di iscrizione

Particolare di uomo con una lavagna in mano e la scritta "DISABILITY MANAGER"Ci sono ancora alcuni giorni (fino al 10 gennaio), per presentare la propria domanda di iscrizione al Master post-laurea di secondo livello denominato Il disability manager nei contesti educativi, formativi, professionali e di cura, indetto per il presente anno accademico 2019-2020 dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II di Napoli, in collaborazione con il Centro SINAPSI della stessa (Servizi per l’Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti), l’INSHEA di Parigi (Institut National Supérieur de Formation et de Recherche pour l’Education des Jeunes Handicapés et les Enseignements Adaptés) e l’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, ex ISFOL).

Coordinata dalla docente Maura Striano, «l’iniziativa – così come viene presentata – vuole rispondere all’esigenza culturale e normativa di formare professionisti che abbiano le competenze per accompagnare e sostenere l’inclusione delle persone in condizione di disabilità nei contesti formativi, professionali e di cura».
«Per quanto riguarda lo specifico dei contesti professionali – si aggiunge -, questo profilo  corrisponde a quello previsto dall’articolo 39-ter del Decreto Legislativo 165/01 [“Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”, N.d.R.], che ha introdotto la figura del responsabile dei processi di inserimento delle persone con disabilità in tutti  contesti di lavoro pubblici e privati».

L’iniziativa, unica in Campania, prenderà il via il 17 gennaio prossimo e le varie attività formative saranno realizzate in presenza, online nell’àmbito della piattaforma e della classe virtuale predisposta dal Centro SINAPSI, oltreché attraverso stage realizzati in collaborazione con la FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), l’ANFASS Campania (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e altre agenzie formative e socio-assistenziali, e cooperative sociali, accreditate e in regime di convenzione con l’Università Federico II. (S.B.)

A questo link è disponibile il bando del Master, che per la sua specificità e per poter garantire la qualità dell’offerta formativa, riguarderà un numero massimo di trenta iscritti, che verranno selezionati in base ai titoli presentati nella domanda di partecipazione.

Stampa questo articolo