Le campagne di AISM e Lega del Filo d’Oro per i lasciti solidali

Ancora una volta, in questo periodo dell’anno, due grandi Associazioni lanciano la propria campagna di informazione e sensibilizzazione su tutto ciò che si può realizzare grazie a un lascito testamentario. Si tratta dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), affiancata come di consueto dal Consiglio Nazionale del Notariato, per una serie di incontri informativi gratuiti e della Lega del Filo d’Oro che presenta le realizzazioni attuate grazie ai lasciti, in favore delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, anche tramite uno specifico spot

Elaborazione grafica dedicata ai lascit9i solidaliAncora una volta due grandi Associazioni, entrambe aderenti alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), hanno lanciato nei giorni scorsi la loro nuova campagna annuale basata sui lasciti testamentari.
Quella dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) si chiama Tu sei futuro e oltre a prevedere forme diverse di diffusione (stampa, radio, web e social), è centrata in particolare, come di consueto, sulla collaborazione e il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, per la Settimana Nazionale dei Lasciti AISM, con ben cinquanta incontri sul territorio, fino al 26 gennaio, durante i quali i notai saranno a disposizione dei cittadini per spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio.
«Sette giorni – sottolineano dall’AISM – per promuovere la conoscenza dei lasciti testamentari solidali, offrire tutte le informazioni per tutelare gli eredi legittimi, per sensibilizzare e far in modo che i lasciti diventino una realtà sempre più tangibile».
La campagna Tu sei futuro mira a realizzare i più importanti progetti dell’AISM e della propria Fondazione FISM, a favore delle persone con sclerosi multipla. «Il mio presente è la sclerosi multipla, il mio futuro sei tu. Con un lascito ad AISM tu sarai quella cura che ancora non c’è»: questo è il messaggio scelto, per aumentare la consapevolezza, in ogni cittadino, sull’importanza di fare testamento e di poter decidere di contribuire a migliorare il futuro di molte persone con sclerosi multipla e dei loro familiari, affidando il proprio impegno a una semplice volontà mediante un lascito solidale.

Vera “pioniera” in questo àmbito è poi la Lega del Filo d’Oro, la cui prima campagna sui lasciti solidali risale al 1992, con il testimonial “storico” Renzo Arbore. «Da allora – sottolinea Rossano Bartoli, presidente dell’Associazione nata a Osimo (Ancona) – di  strada ne è stata fatta molta e abbiamo capito che è fondamentale raccontare agli Italiani a cosa avrebbero contribuito se avessero ricordato la Lega del Filo d’Oro nelle ultime volontà. I fondi raccolti con i testamenti solidali, in particolar modo, ci permettono di garantire una progettualità a lungo termine e di offrire servizi fondamentali per le persone sordocieche e le loro famiglie».
Giunta alla sua quarta edizione, la campagna di informazione e sensibilizzazione Tutti i colori del buio si avvale della voce di un altro testimonial “storico” dell’Associazione, l’attore Neri Marcorè, e lo spot realizzato, come viene spiegato, «ha l’obiettivo di far riflettere su quanto il buio accomuni un lascito testamentario, ultimo gesto di solidarietà, alla dimensione in cui vivono costantemente immerse le persone sordocieche e come questo possa diventare e trasformarsi, invece, in “luce” e “suoni”, vale a dire in progetti concreti che portino cura e assistenza a un numero sempre crescente di persone che ne hanno bisogno nel nostro Paese». (S.B.)

A questo e a quest’altro link sono disponibili due testi di approfondimento dedicati alle campagne per i lasciti testamentari promosse rispettivamente dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e dalla Lega del Filo d’Oro. Per ulteriori informazioni:
° AISM: barbaraerba@gmail.com (Barbara Erba)
° Lega del Filo d’Oro: f.riccardi@inc-comunicazione.it (Francesca Riccardi)

Stampa questo articolo