Il turismo accessibile alle persone sorde

Durante il nuovo appuntamento del 24 gennaio a Siena, nell’àmbito dei “Venerdì del Pendola” – il tradizionale ciclo di incontri organizzati dalla ONLUS MPDF (Mason Perkins Deafness Fund), con il patrocinio dell’ENS locale (Ente Nazionale Sordi), per dare spazio e visibilità alle storie e alla professionalità di esponenti della comunità sorda e segnante – spetterà ad Amir Zuccalà, responsabile Studi e Progetti dell’ENS, illustrare il progetto “AccessibItaly”, dedicato al turismo accessibile e alla partecipazione attiva delle persone sorde alla vita culturale e sociale del Paese

Amir Zuccalà

Sarà Amir Zuccalà, responsabile Studi e progetti dell’ENS (Ente Nazionale Sordi), ad illustrare il progetto “AccessibItaly”, durante l’incontro del 24 gennaio a Siena nell’àmbito dei “Venerdì del Pendola”

Già diffusamente presentati nell’ottobre scorso anche sulle nostre pagine, torneranno venerdì 24 gennaio a Siena, dopo le feste di fine anno, I Venerdì del Pendola, il tradizionale ciclo di incontri organizzati dalla ONLUS MPDF (Mason Perkins Deafness Fund), con il patrocinio dell’ENS locale (Ente Nazionale Sordi), per dare spazio e visibilità alle storie e alla professionalità di esponenti della comunità sorda e segnante.
Protagonista del nuovo appuntamento – intitolato AccessibItaly e dintorni – sarà Amir Zuccalà, responsabile Studi e Progetti dell’ENS, che si soffermerà per l’occasione sul progetto AccessibItaly, ideato dalla Sede Centrale dell’ENS e dedicato al turismo accessibile e alla partecipazione attiva delle persone sorde alla vita culturale e sociale del Paese.

L’iniziativa, che si concluderà nel prossimo mese di febbraio, ha coinvolto tutte le Regioni italiane attraverso varie attività: una app che consente un viaggio virtuale tramite smartphone o tablet accessibile alle persone sorde, per scoprire un’Italia meno conosciuta e il grande patrimonio di storia, cultura, ambiente e tradizioni di alcuni dei borghi più belli d’Italia attraverso cinque aree tematiche di approfondimento; una serie di itinerari accessibili, con visite guidate in LIS (Lingua dei Segni Italiana) e attività didattiche per i più piccoli, sempre riferendosi ad alcuni dei borghi più belli d’ Italia; visite guidate alla scoperta delle dimensioni multiculturali delle nostre città; occasioni di incontro, scambio e studio finalizzate a dare maggiore visibilità alla sordità, alle Lingue dei Segni, alla ricchezza e complessità culturale del nostro Paese, nonché alle esperienze di vita di persone sorde straniere, per favorire l’integrazione, promuovere i diritti di cittadinanza e contrastare fenomeni di pregiudizio, violenza e discriminazione.

AccessibItaly ha potuto contare sulla collaborazione di varie realtà, quali il Centro Linguistico di Ateneo dell’Università di Napoli, la Struttura Didattica Speciale di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Catania, i Borghi più Belli d’Italia, Associazione che fa parte dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e che è nata dall’esigenza di valorizzare il grande patrimonio dei piccoli centri italiani, e anche il progetto Migrantour, finalizzato a favorire l’integrazione dei cittadini di origine straniera nelle città.

L’appuntamento, dunque, è, come detto, per venerdì 24, presso la nuova sede di MPDF ONLUS (Via Enea Silvio Piccolomini, 2, Siena, ore 15.30-17.30). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: press@mpdfonlus.com (Luisa Carretti).

Stampa questo articolo