Il Decreto “Cura Italia” e la disabilità

Permessi lavorativi e altre norme a favore dei lavoratori con disabilità, congedi parentali per i genitori, diritto al “lavoro agile”, chiusura dei centri diurni e prestazioni domiciliari: sono i temi affrontati dal Servizio HandyLex.org, nel proporre, in tempo reale, un’ampia analisi di cui suggeriamo caldamente la lettura, relativa ad alcune parti del Decreto Legge già noto come “Cura Italia”, approvato ieri, 16 marzo, dal Consiglio dei Ministri e che contiene ulteriori misure straordinarie di sostegno all’economia e alle famiglie, connesse all’emergenza sanitaria legata al coronavirus

Giovane con disabilità in carrozzina al computerPermessi lavorativi come da Legge 104/92, altre norme a favore dei lavoratori con disabilità, congedi parentali per i genitori, diritto al “lavoro agile” (Smart Working), chiusura dei centri diurni e prestazioni domiciliari: sono i temi affrontati dal Servizio HandyLex.org, nel proporre, in tempo praticamente reale, un’ampia analisi (disponibile a questo link) di alcune parti del Decreto Legge già noto come “Cura Italia”, approvato ieri, 16 marzo, dal Consiglio dei Ministri e che contiene ulteriori misure straordinarie di sostegno all’economia e alle famiglie, connesse all’emergenza sanitaria legata al coronavirus.
Si tratta, segnatamente, di quelle parti riguardanti le agevolazioni introdotte a favore delle persone che assistono familiari con disabilità e di quelle a favore delle stesse persone con disabilità che siano lavoratori dipendenti.

Nel suggerire caldamente ai Lettori l’esame di tale approfondimento, ricordiamo che tra oggi e domani il Decreto Legge verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, divenendo immediatamente esecutivo. Verrà poi convertito in Legge, dopo presumibili modifiche del Parlamento.
«Complice la situazione di emergenza, il testo – viene sottolineato da HandyLex.org – necessita sicuramente di aggiustamenti e perfezionamenti che potrebbero avvenire in Aula, oltre che di tempestive indicazioni operative ed applicative, per rendere concrete le molte agevolazioni introdotte». (S.B.)

Ricordiamo ancora il link relativo all’approfondimento curato dal Servizio HandyLex.org sul Decreto cosiddetto “Cura Italia”.

Stampa questo articolo