Disability Management e accomodamenti ragionevoli

Sarà questo il tema del seminario con il quale ripartirà l’8 maggio il calendario di incontri, questa volta online, nell’àmbito di “JobLab”, progetto della Federazione FISH consistente in un insieme di azioni di formazione e animazione, di promozione di reti, di ricerca e indagine, di diffusione e comunicazione, per favorire la conoscenza sui diritti, i servizi e gli strumenti volti all’inclusione lavorativa delle persone con disabilità. Il nuovo appuntamento si rivolge in particolare ai dirigenti associativi e a chi opera nei Servizi Sociali e per l’Impiego, ma è aperto a tutti e gratuito

Di spalle persona in carrozzina, di fronte uomo non disabile sfuocatoGià da alcuni mesi ci occupiamo sulle nostre pagine di JobLab – Laboratori, percorsi e comunità di pratica per l’occupabilità e l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità, progetto della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha messo in campo un insieme articolato di azioni di formazione e animazione, di promozione di reti, di ricerca e indagine, di diffusione e comunicazione, nella convinzione di quanto sia rilevante favorire la conoscenza sui diritti, i servizi e gli strumenti per l’inclusione lavorativa.
Come sottolineato infatti a suo tempo dalla Federazione, «è particolarmente importante che le conoscenze, almeno quelle di base, sulla Legge 68/99 [“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, N.d.R.], sui percorsi, i servizi, gli incentivi, le regole per il collocamento mirato siano diffuse e consolidate fra gli operatori sociali e fra i quadri e gli operatori associativi».

Negli incontri promossi da JobLab, dunque, si affrontano di volta differenti argomenti che afferiscono all’inclusione lavorativa e all’occupabilità di persone con differenti disabilità. Lo si era già fatto in presenza a Milano, Torino, Terni e Roma, come riferito di volta in volta dal nostro giornale (si veda nella colonnina a fianco l’elenco dei contributi da noi pubblicati), potendo contare su una buona partecipazione di operatori sociali, di referenti e quadri associativi e, in qualche caso, anche di dirigenti dei Servizi per l’Impiego. Poi, a causa dell’emergenza coronavirus, è stato necessario ripensare l’organizzazione, adottando la soluzione delle aule virtuali che garantissero comunque una nutrita partecipazione.
Proprio il 6 marzo scorso, infatti, avrebbe dovuto svolgersi nel Veneto, ed esattamente a Verona, un ulteriore evento in presenza, poi rinviato a data da destinarsi. Sempre dal Veneto, quindi, sta per ripartire il nuovo ciclo di appuntamenti online, ciò che accadrà dopodomani, venerdì 8 maggio, per parlare del tema Disability Management e accomodamenti ragionevoli, nel corso di un seminario in rete organizzato in collaborazione con la FISH Veneto.

«Affinché le aziende diventino davvero un soggetto attivo della rete per l’occupabilità – spiegano i promotori dell’incontro -, è necessario garantire loro supporti adeguati, affiancarle nella comunicazione e nell’adattamento di luoghi, mansioni e processi. Un inserimento lavorativo efficace, infatti, implica la risposta ai bisogni sia delle persone con disabilità che delle aziende, con l’obiettivo finale dell’inserimento della “persona giusta al posto giusto”. È in questo quadro che il Disability Management diviene un’opportunità e una modalità organizzativa che è necessario conoscere».
Appuntamento anche questo rivolto in particolare ai dirigenti associativi e a quanti operano nei Servizi Sociali e per l’Impiego, ma aperto a tutti e gratuito, il seminario sarà animato da Cristina Ribul Moro e Cinzia Marostegan della Società Medialabor e da Silvia Stefanovichj della CISL Nazionale, supportate dagli esperti della FISH Veneto. (S.B.)

Per partecipare al seminario dell’8 maggio è sufficiente collegarsi dalle ore 9 di quel giorno a questo link. È per altro consigliabile scaricare prima l’app di Zoom sul proprio computer, tablet o smartphone, seguendo le indicazioni sullo schermo, ma si può accedere anche tramite browser senza scaricare nulla. Una volta entrati nell’aula virtuale, basterà inserire il proprio nome, cognome e indirizzo mail. Nel caso il sistema richiede. Verrà garantito il servizio di sottotitolazione.
Tutti gli aggiornamenti sul progetto JobLab, compreso l’elenco dei prossimi incontri, con il relativo tema di trattazione, sono disponibili a questo link.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Segreteria Organizzativa dell’incontro dell’8 maggio, inclusionedisabili@centrodoncalabria.it; Segreteria JobLab (FISH), joblab@fishonlus.it.

Stampa questo articolo