PEI “semplificato” e PEI “differenziato”: una consultazione online

Dopo avere manifestato la propria «contrarietà alla modifica di quell’Ordinanza Ministeriale la quale prevede, tra le altre indicazioni, che in qualunque momento del percorso della scuola secondaria di grado, su Delibera del Consiglio di Classe o su richiesta della famiglia, uno studente con disabilità possa passare dal “PEI differenziato” (Piano Educativo Individualizzato), che lo porterà ad ottenere un attestato, a uno “semplificato”, per poter conseguire un diploma», il Coordinamento CoorDown ha lanciato sul medesimo tema una consultazione online

Ragazzo con sindrome di Down a scuolaDopo avere manifestato la propria «contrarietà alla modifica dell’articolo 15 dell’Ordinanza 90/01 del Ministero dell’Istruzione, che tra le altre indicazioni prevede attualmente in qualunque momento del percorso della scuola secondaria di grado, su Delibera del Consiglio di Classe o su richiesta della famiglia, la possibilità del passaggio per lo studente con disabilità da un “PEI differenziato” [Piano Educativo Individualizzato, N.d.R.], che lo porterà ad ottenere un attestato, a uno “semplificato”, per poter conseguire un diploma» (se ne legga già anche sulle nostre pagine), il CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down) ha lanciato sul medesimo tema una consultazione online aperta a tutti (a questo link), con l’obiettivo di «raccogliere le reali esigenze delle persone con disabilità intellettiva».
Su tale questione, lo ricordiamo, il nostro giornale aveva promosso in questi mesi un ampio dibattito, con una serie di contributi il cui elenco è disponibile nella colonnina a fianco di questo link (Link correlati).(S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@coordown.it (Paola Amicucci).

Stampa questo articolo