Le persone con disabilità visiva e uditiva durante l’emergenza: un questionario

Si basa su un questionario anonimo, compilabile in pochi minuti e le cui risposte saranno trattate nel pieno rispetto della legge sulla privacy, un’indagine sulla condizione delle persone con disabilità visiva e uditiva durante l’emergenza coronavirus, promossa da un gruppo di ricerca multidisciplinare dell’INAPP (Istituto Nazionale di Analisi delle Politiche Pubbliche). La panoramica che risulterà dai dati raccolti consentirà di proporre eventuali azioni per migliorare la qualità di vita delle persone con le forme di disabilità prese in esame

Omino che compila un questionarioSi basa su un questionario anonimo, compilabile in pochi minuti e le cui risposte saranno trattate nel pieno rispetto della legge sulla privacy, un’indagine sulla condizione delle persone con disabilità visiva e uditiva durante l’emergenza coronavirus, promossa da un gruppo di ricerca multidisciplinare (Gruppo di Ricerca Inclusione Neurosensoriale) dell’INAPP (Istituto Nazionale di Analisi delle Politiche Pubbliche), diretto da Luciano Bubbico.
La panoramica che risulterà dai dati raccolti consentirà di proporre eventuali azioni per migliorare la qualità di vita delle persone con le forme di disabilità prese in esame. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione Paolo De Luca, presidente dell’APIC (Associazione Portatori Impianti Cocleari).

Ricordiamo ancora il link al quale è disponibile il questionario proposto dall’INAPP, cui possono rispondere tutte le persone con disabilità, in particolare visiva o uditiva.

Stampa questo articolo