- Superando.it - http://www.superando.it -

Puglia: si esamina finalmente il Disegno di Legge sulla vita indipendente

Disegno di omino in carrozzina che spezza le cateneL’appello lanciato anche da queste pagine solo un paio di settimane fa è stato accolto: «Pur rispettando i criteri dettati dai regolamenti in merito alle priorità di accesso dei provvedimenti che giungono all’esame del Consiglio Regionale – avevano scritto infatti dall’ENIL Puglia (European Network on Independent Living) a Mario Loizzo, presidente del Consiglio Regionale della Puglia – chiediamo tuttavia la calendarizzazione, quanto prima possibile, dell’esame finale relativo al Disegno di Legge sulla “Vita Indipendente” per le persone con disabilità grave».
Il riferimento, va ricordato, era al Disegno di Legge Regionale n. 132 del 16 luglio 2019, riguardante Interventi regionali per favorire l’autonomia, la vita indipendente e la qualità della vita delle persone con disabilità, anche senza supporto familiare, in Puglia, approvato dalla III Commissione della Regione il 13 febbraio scorso, come avevamo anche noi riferito a suo tempo.

Ebbene, come detto, l’appello è stato accolto e per il 4 giugno, all’ordine del giorno del Consiglio Regionale vi sarà appunto l’esame di quel Disegno di Legge, in una giornata che a questo punto viene di fatto ritenuta «“storica”», dall’ENIL Puglia, «per questi cittadini particolarmente fragili e per il nostro Coordinamento Regionale».
«È una grande soddisfazione – si legge ancora nella nota diffusa dallo stesso Coordinamento Regionale di ENIL – anche per tutto il movimento della vita indipendente della Puglia e delle Associazioni partecipanti al Tavolo Tecnico per la definizione dei vari aspetti del Disegno di Legge. Ci auguriamo, quindi, che l’iter possa completarsi il 4 giugno con le importanti proposte emendative del citato Tavolo, per altro già accettate dall’Assessorato al Welfare, arrivando quindi all’approvazione in via definitiva, con il beneplacito dell’opposizione, che con il suo voto compattamente favorevole, ha già dimostrato, in III Commissione Regionale, di voler dare il via libera a una misura fondamentale per tanti cittadini con disabilità grave».

«Sottolineiamo – concludono da ENIL Puglia – che la “Vita Indipendente” è un diritto inalienabile che si sostanzia nel principio espresso dall’articolo 19 (Vita indipendente ed inclusione nella società) della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. Va detto in tal senso che l’approvazione di quel Disegno di Legge renderà la Regione Puglia una delle poche in Italia ad avere recepito con una legge proprio i princìpi universali contenuti in quel fondamentale passaggio della Convenzione».
Dal canto nostro continueremo naturalmente a seguire gli sviluppi della questione, lieti di avere sostenuto sin dall’inizio questa battaglia di civiltà. (S.B.)

La diretta del Consiglio Regionale della Puglia del 4 giugno, durante la quale verrà esaminato il Disegno di Legge Regionale sulla vita indipendente (ore 10.30), potrà essere seguita a questo link. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Vito Berti (vitoberti@gmail.com).