Il “Dopo di Noi” si costruisce “Durante Noi”

«Ricevuta per il figlio o la figlia una diagnosi di autismo, una famiglia dev’essere messa in condizione di far parte di una rete di servizi, per costruire il contesto in cui far crescere quella persona, rendendola un cittadino al pari degli altri e riempiendo in tal modo di significato le parole “inclusione” e “vita”. In poche parole, dobbiamo garantire ai nostri figli una vita degna di essere chiamata tale»: così l’Associazione ANGSA Lazio presenta il seminario in rete gratuito “Dalla diagnosi al progetto di vita: il dopo si costruisce durante noi!”, organizzato per il 13 giugno

Seme di una pianta nelle mani di una persona

«Progettare il percorso individuale di vita delle persone con disabilità – scrivono dall’ANGSA Lazio – può essere assimilato al percorso del seme di una pianta»

«Crediamo fortemente nell’importanza del progettare il percorso individuale di vita delle persone con disabilità che può essere assimilato ad un seme. Ci piace infatti l’immagine del pinolo che, se messo sotto un piccolo strato di terra, germoglia e pian piano comincia a crescere, liberandosi dell’involucro e aprendosi al mondo circostante, diventandone parte integrante e una pianta che giorno per giorno si arricchisce di germogli e rami, i quali poi costituiranno il pino di domani. Così la famiglia, ricevuta una diagnosi di disturbo dello spettro autistico, deve essere messa nella condizione di far parte di una rete di servizi, venendo posta al centro, insieme naturalmente al figlio/a, per costruire giorno dopo giorno il contesto nel quale far crescere quella persona, prendendosene cura ognuno per la sua parte e creando le condizioni necessarie a farlo diventare un cittadino al pari degli altri, riempiendo in tal modo di significato la parola inclusione e la stessa parola vita. In poche parole, dobbiamo garantire ai nostri figli una vita degna di essere chiamata tale».

È da questi concetti e da queste considerazioni che l’ANGSA Lazio (Associazione Naxionale Genitori Soggetti Autistici), ha deciso di promuovere per il pomeriggio del 13 giugno (ore 15) un seminario gratuito in rete (webinar), intitolato Dalla diagnosi al progetto di vita: il dopo si costruisce durante noi!, che dopo la presentazione introduttiva di Stefania Stellino, presidente dell’Associazione organizzatrice (Progetto di vita: la normativa), prevede la partecipazione di Stefano Vicari, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma (Il percorso dalla diagnosi all’intervento); Rita Centra, psicologa clinica responsabile del Centro Laboratorio Apprendimento di Roma ( Scrivere un progetto di vita); Marco De Caris, psicologo e psicoterapeuta, presidente delle Cooperative romane ECAP (Equipe Clinica Autismo e Psicoterapia) e Nuovi Orizzonti Scientifici, che gestiscono case famiglia per persone con disabilità psichica e autismo (Durante noi costruire il dopo). (S.B.)

Ringraziamo Sonia Zen per la segnalazione.

Per collegarsi al webinar del 13 giugno accedere a questo link. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@angsalazio.org.

Stampa questo articolo