Inclusione scolastica e disabilità: le norme e le difficoltà

«Rivolto ad avvocati, docenti, medici, associazioni e familiari, per analizzare, sotto molteplici aspetti, l’inclusione scolastica e le problematiche di alunni e alunne con disabilità»: viene presentato così il primo seminario in rete, in programma per il 25 giugno, nell’àmbito di un ciclo promosso dalla Fondazione Aiga Tommaso Bucciarelli, impegnata nella formazione continua degli avvocati, in collaborazione con la FISH. Al centro di questo primo incontro vi sarà il Piemonte e per la FISH parteciperanno il presidente nazionale Falabella e quello della Federazione Regionale Farris

Ragazzi e ragazze con varie disabilità davanti a una scuola

Ragazzi e ragazze con varie disabilità davanti a una scuola

Promuovere la formazione continua degli avvocati, tramite un costante aggiornamento culturale e professionale: è questo il principale obiettivo della Fondazione Aiga Tommaso Bucciarelli, che grazie ora a una collaborazione avviata con la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), ha promosso un ciclo di seminari in rete (webinar), con l’obiettivo di porre l’accento su vari aspetti relativi all’inclusione scolastica degli alunni/e e studenti/esse con disabilità, in particolare da un punto di vista giuridico, con un’approfondita analisi delle varie norme esistenti, ma anche sul piano psicologico, sociale e familiare. Non a caso, il primo evento del ciclo – pensato in origine come itinerante, ma che poi ha assunto la veste di webinar, diventando quindi fruibile da parte di tutti gli interessati – viene presentato così: «Avvocati, docenti, medici, associazioni, familiari, per analizzare, sotto molteplici aspetti, l’inclusione scolastica, il percorso formativo e le problematiche degli alunni e delle alunne con disabilità».
L’incontro, intitolato esattamente L’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con disturbi specifici dell’apprendimento, è in programma per il pomeriggio del 25 giugno (ore 15.30) e ad esso, come ai successivi appuntamenti, saranno presenti docenti, avvocati, psicologi ed esponenti del mondo dell’associazionismo, che daranno il proprio contributo in base alle loro esperienze professionali e lavorative.
La prima Regione sulla quale verrà centrato il focus sarà il Piemonte, e all’organizzazione dell’incontro ha collaborato la Sezione di Novara dell’Aiga.

«Riteniamo che questa sia un’incredibile opportunità – dichiara Massimo Rolla, segretario della Fondazione Aiga Tommaso Bucciarelli e principale ideatore dell’iniziativa – per analizzare, al di là degli aspetti tecnico-giuridici, l’approccio dei vari istituti scolastici, da Nord a Sud, riguardo l’inclusione degli alunni e delle alunne con disabilità e con disturbi specifici dell’apprendimento. Sarà utile inoltre per capire quali siano le difficoltà non solo degli alunni e delle alunne, ma anche dei docenti, dei familiari e come si possa cercare di migliorare. Daremo vita, quindi, a un confronto serio e mirato con un occhio anche alle norme che bisogna rispettare, la cui violazione può implicare conseguenze poco piacevoli».

Parteciperà all’incontro del 25 giugno anche il presidente nazionale della FISH Vincenzo Falabella, che rappresenterà la Federazione insieme a Pericle Farris, presidente della FISH Piemonte. «Tutti sappiamo – sottolinea Falabella – che la fase scolastica è fondamentale per acquisire esperienze e competenze utili allo sviluppo della persona con disabilità, così come per ogni persona, affinché poi possa spenderle nelle sue attività quotidiane, auspicabilmente lavorative o in altri contesti. Disperdere le ingenti risorse che oggi si mettono in campo per gli alunni con disabilità senza che concretamente queste impattino sulla qualità degli apprendimenti e degli sviluppi educativi e identitari degli alunni e delle alunne con disabilità è certamente da evitare». (S.B.)

Per partecipare al webinar del 25 giugno, tramite la piattaforma Zoom, accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: segretario@fondazioneaiga.it.

Stampa questo articolo