Il rilancio degli Enti di Terzo Settore

Curato da Stefano Martello, giornalista e comunicatore esperto di comunicazione integrata, è online il nuovo e-book realizzato dal Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana), intitolato “Il rilancio post crisi degli enti di terzo settore”, che si propone di essere un utile strumento per reagire alla crisi causata dall’emergenza sanitaria che ha coinvolto appunto gli Enti di Terzo Settore

Mano che scrive "Terzo Settore" con gessetti coloratiCurato da Stefano Martello, giornalista e comunicatore esperto di comunicazione integrata, è online il nuovo e-book realizzato dal Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana), intitolato Il rilancio post crisi degli enti di terzo settore.
«In questa pubblicazione – spiegano dal Cesvot – il Lettore è guidato alla scoperta dei processi di gestione organizzativa e strutturale necessari per la costruzione di un rilancio maturo, esplorando ogni singola fase della strategia: dall’analisi di potenzialità e vulnerabilità, alla definizione degli obiettivi, alla misurazione dei risultati. In particolare ci si concentra su quella che nella gestione di crisi è denominata “fase di rilancio”, sempre interdipendente alle fasi di pianificazione e di contrasto. In tal senso e in tale direzione, marcia la scelta dell’Autore di approfondire e indagare alcuni macro aspetti ricorrenti, tra cui la costituzione del team di rilancio, lo stato di salute interno all’organizzazione nonché le caratteristiche, tradizionali e/o rinnovate, proprie dell’ambiente di riferimento».
«Nel testo è centrale – concludono dal Cesvot – la dimensione programmatica della comunicazione, e del comunicatore, come facilitatore nel raccordo tra i diversi soggetti – interni ed esterni all’organizzazione – e le diverse aspettative». (S.B.)

L’e-book Il rilancio post crisi degli enti di terzo settore è scaricabile gratuitamente in formato .pdf nel sito del Cesvot, previa registrazione all’area riservata MyCesvot. Per ulteriori informazioni: comunicazione@cesvot.it (Cristiana Guccinelli).

Stampa questo articolo