Un corso di perfezionamento su “Disability e Diversity Management”

Prenderà il via in ottobre, per concludersi nel febbraio del prossimo anno, la seconda edizione del corso di perfezionamento a distanza su “Disability e Diversity Management”, promossa dall’Università Europea di Roma, in collaborazione con l’AIDP (Associazione Italiana per la Direzione Personale) e con l’Associazione Abilitando. «L’obiettivo – spiegano i promotori – è la formazione di diversity e disability manager di elevato profilo professionale, ponendo particolare attenzione agli strumenti di organizzazione del lavoro e alle tecniche di valutazione della disabilità e della diversità»

Disegno della Fondazione ASPHI dedicato al Disability Management

Un disegno della Fondazione ASPHI dedicato al Disability Management

Prenderà il via nel prossimo mese di ottobre, per concludersi nel mese di febbraio del prossimo anno, la seconda edizione del corso di perfezionamento su Disability e Diversity Management, promossa dall’Università Europea di Roma, in collaborazione con l’AIDP (Associazione Italiana per la Direzione Personale) e con l’Associazione Abilitando e che si svolgerà interamente a distanza sulla piattaforma didattica dell’Ateneo organizzatore.
«Il corso – spiegano i promotori – ha come obiettivo la formazione di diversity e disability manager di elevato profilo professionale, ponendo particolare attenzione agli strumenti di organizzazione del lavoro e alle tecniche di valutazione (assessment) della disabilità e della diversità. Verrà in tal senso proposto un training di Disability & Diversity Management per valutare le risorse e il potenziale del lavoratore, per operare selezione e il reclutamento (recruiting), per accompagnare i percorsi evolutivi delle persone all’interno delle organizzazioni, per favorire l’inclusione lavorativa, il welfare, il benessere, il “lavoro agile” (smart working) e infine per prevenire le discriminazioni e le molestie lavorative».
Potranno partecipare all’iniziativa, che sarà a numero chiuso, le persone in possesso di una laurea di primo o secondo livello oppure di un diploma di scuola secondaria. (S.B.)

La domanda di ammissione al corso di perfezionamento su Disability e Diversity Management deve essere presentata entro il prossimo mese di ottobre a questo link. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Eleonora Cambi (e.cambi@hotmail.it).

Diversity Management
Si tratta di un insieme di pratiche e politiche volte a valorizzare la diversità all’interno di un ambiente di lavoro – che sia diversità di genere, di orientamento sessuale, di origini etniche, di cultura, di abilità fisiche ecc. – supportando differenti stili di vita e rispondendo alle loro diverse esigenze. Nello specifico della disabilità, si parla di Disability Management; quando invece si prescinde dall’età anagrafica si parla di Age Management.
Disability manager
Tale figura si può definire così: è un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».
Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.

Stampa questo articolo