Il nuovo Bando FISM per la ricerca sulla sclerosi multipla

Resterà aperto fino al 24 agosto il bando promosso dalla FISM, la Fondazione che opera a fianco dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), tramite il quale sono stati stanziati 5 milioni di euro, per sostenere progetti di ricerca sulla sclerosi multipla innovativi, speciali e pensati con strategie collaborative, aggiungendo quest’anno anche la proposta di progetti dedicati alla comprensione dei rapporti tra Covid-19 e sclerosi multipla

Ricercatrice al lavoro al microscopioResterà aperto fino al 24 agosto il bando promosso dalla FISM, la Fondazione che opera a fianco dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), tramite il quale sono stati stanziati 5 milioni di euro, per sostenere progetti di ricerca sulla sclerosi multipla innovativi, speciali e pensati con strategie collaborative, aggiungendo quest’anno anche la proposta di progetti dedicati alla comprensione dei rapporti tra Covid-19 e sclerosi multipla.
Sono ormai più di trent’anni che l’AISM, tramite la FISM, promuove, indirizza e finanzia la ricerca sulla sclerosi multipla, primo ente privato finanziatore nel nostro Paese e terzo nel mondo. Qualche dato: negli ultimi dieci anni la Fondazione ha investito oltre 80 milioni di euro su 400 progetti di ricerca che coprono a trecentosessanta gradi tutti gli aspetti della ricerca sulla sclerosi multipla. I progetti attivi in questo 2020, sia attraverso il Bando annuale che tramite programmi speciali, sono più di cento, per un investimento totale di circa 15 milioni di euro. (S.B.)

Il regolamento del nuovo Bando FISM, insieme ai moduli per i progetti di ricerca e per le borse di studio sono disponibili a questo link. Per ogni ulteriore informazione: Ufficio Stampa e Comunicazione AISM (Barbara Erba), barbaraerba@gmail.com.

Stampa questo articolo