Ai candidati nelle Regioni chiediamo più salute, più diritti, più ricerca

«Più salute, più diritti e più ricerca: lo chiederemo a tutti i candidati alle Elezioni Regionali, per le persone colpite da una patologia grave come la sclerosi multipla, ma con un occhio anche ad altre patologie e più in generale al mondo della disabilità»: a dirlo è Francesco Vacca, presidente dell’AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che a partire da oggi, 4 settembre, e fino al 16 del mese, ha promosso un ciclo di incontri con i candidati alle prossime Elezioni Regionali, che riguarderanno Toscana, Marche, Campania, Puglia, Veneto, Liguria e Valle d’Aosta

Urna delle Elezioni Regionali, con mano di persona che votaPartirà dal pomeriggio di oggi, 4 settembre (ore 18) e riguarderà la Toscana, il primo di un ciclo di incontri organizzati dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), in occasione delle Elezioni Regionali del 20 e 21 settembre, con i candidati dei vari schieramenti e coalizioni politiche, ai quali verranno presentate una serie di proposte concrete per i programmi di governo regionale in materia di salute e welfare, inclusione e disabilità, ricerca per la sclerosi multipla, ma anche a vantaggio di altre patologie e dell’intero mondo della disabilità.
«Più salute, più diritti e più ricerca – sottolinea Francesco Vacca, presidente dell’AISM – è quello che avevamo chiesto ai Parlamentari in occasione della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla del 30 maggio scorso e ora lo chiediamo ai candidati alle Elezioni Regionali, per costruire, nella ripartenza, e insieme con le Istituzioni, percorsi di cura, di assistenza, di inclusione sociale e di ricerca, tutti punti fondamentali della nostra Carta dei Diritti e dell’Agenda della Sclerosi Multipla, per le persone colpite da una patologia grave come la sclerosi multipla, ma con un occhio anche ad altre patologie e più in generale al mondo della disabilità. Questi incontri, dunque, saranno dei confronti sulle priorità da noi indicate, che dovranno calate nelle politiche e azioni di competenza regionale, contestualizzate anche nel quadro emergenziale che stiamo vivendo».

Le proposte concrete che l’AISM presenterà ai candidati fonderanno le proprie basi sul Barometro della Sclerosi Multipla 2020, il documento che fotografa la realtà della sclerosi multipla in Italia, comprensivo del focus relativo all’emergenza coronavirus che ha colpito l’Italia intera.
«Forte di un’esperienza consolidata di lavoro con le Istituzioni nazionali e locali – aggiunge il presidente Vacca – e dell’impegno quotidiano nell’assistenza e supporto alla persona, nella difesa dei diritti, nella ricerca, la nostra Associazione vuole essere di supporto anche in questa occasione, per contribuire alla messa a punto delle linee di intervento a vantaggio delle persone con sclerosi multipla e dei loro familiari, ma anche delle persone con altre disabilità, gravi patologie e delle intere comunità regionali, che potranno qualificare sul proprio territorio l’azione nei prossimi anni, così sfidante e complessa per tutti noi».

Al termine di ogni incontro, l’AISM chiederà ai candidati di firmare la citata Carta dei Diritti, strumento, va ricordato, che intende rappresentare, affermare e tutelare ogni persona con sclerosi multipla nel quadro dei princìpi e dei valori affermati nelle Carte Fondamentali dei Diritti dell’uomo, delle persone con disabilità, dei pazienti, elaborate a livello internazionale, europeo e nazionale. «Sostenere la Carta – sottolineano dall’AISM – è essenziale affinché questi diritti prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi, comportamenti concreti. Firmarla quindi, da parte dei candidati, è un formale atto di assunzione di responsabilità nei confronti del movimento associativo e più in generale di tutti i portatori di interesse che condividono e si uniscono attorno alle priorità e agli appelli portati avanti dalla nostra Associazione». (S.B.)

Gli incontri promossi dall’AISM con i candidati alle Elezioni Regionali del 20 e 21 settembre saranno tutti visibili online sulla pagina Facebook dell’Associazione. Questo il calendario (tra parentesi il link cui fare riferimento)*:
° Oggi, venerdì 4 settembre (ore 18): incontro con i candidati della Toscana (a questo link).
° Mercoledì 9 settembre (ore 17): incontro con i candidati delle Marche (a questo link).
° Venerdì 11 settembre (ore 16): incontro con i candidati della Campania (a questo link).
° Sabato 12 settembre (ore 10.30): incontro con i candidati della Puglia (a questo link).
° Sabato 12 settembre (ore 16): incontro con i candidati del Veneto (a questo link).
° Sabato 12 settembre (ore 10.30): incontro con i candidati della Liguria (a questo link).
° Mercoledì 16 settembre (ore 17): incontro con i candidati della Valle d’Aosta (a questo link).
*Gli eventi si svolgeranno in funzione della conferma della presenza plurale dei candidati invitati.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa e Comunicazione AISM (Barbara Erba), barbaraerba@gmail.com.

Stampa questo articolo