Quarant’anni di documentazione, per sviluppare politiche sociali inclusive

Più di 15.000 libri e 400 riviste di settore, il tutto catalogato su 17 diverse aree tematiche: è il prezioso patrimonio messo a disposizione di tutti dal Centro Documentazione sulle Politiche Sociali del Gruppo Solidarietà, tramite un servizio pubblico di prestito bibliotecario, di consultazione e di ricerca del materiale, e anche online. Nato nel 1980, il Gruppo Solidarietà, realtà di volontariato che ha sede in provincia di Ancona, compie quarant’anni in questo 2020 e anche per questo il 10 settembre promuoverà una “giornata aperta” del proprio Centro Documentazione

Centro Documentazione sulle Politiche Sociali del Gruppo Solidarietà

Il Centro Documentazione sulle Politiche Sociali del Gruppo Solidarietà

Più di 15.000 libri e 400 riviste di settore, il tutto catalogato su 17 diverse aree tematiche (emarginazione, ambiente, anziani, autonomie locali, chiesa, cooperazione e lavoro, disagio giovanile, salute mentale, famiglia, disabilità, minori, internazionale, pace, politiche e servizi sociali, sanità, dipendenze, volontariato): è questo il prezioso patrimonio messo a disposizione di tutti dal Centro Documentazione sulle Politiche Sociali del Gruppo Solidarietà, tramite un servizio pubblico di prestito bibliotecario, di consultazione e di ricerca del materiale, con la possibilità di essere supportati da un operatore, e anche online, sempre gratuitamente, accedendo al sito dello stesso Gruppo Solidarietà.

Nato nel 1980, il Gruppo Solidarietà, realtà di volontariato che ha sede a Moie di Maiolati Spontini, in provincia di Ancona, compie proprio in questo 2020 i suoi primi quarant’anni di attività e anche per questo giovedì 10 settembre promuoverà una “giornata aperta” del proprio Centro Documentazione, che ogni operatore dei servizi sociali e sanitari, insegnante, studente, volontario, familiare o utente potrà visitare dalle 10 alle 19 e conoscere le modalità di consultazione del materiale.

«Il nostro Centro Documentazione – spiegano dal Gruppo Solidarietà – si propone sostanzialmente di essere uno strumento utile a quanti hanno a cuore lo sviluppo di politiche sociali inclusive: uno spazio di ricerca, di studio, di approfondimento e una risorsa per il territorio marchigiano. Con questo intento abbiamo incominciato a promuoverlo sempre più, con la possibilità di usufruire del servizio bibliotecario a prezzi agevolati rivolta ad istituti comprensivi, istituti superiori, associazioni, cooperative sociali, enti pubblici e privati che si occupano di politiche e servizi socio sanitari sul nostro territorio regionale». (S.B.)

Per evitare il sovraffollamento, come viene comunicato dal Gruppo Solidarietà, è gradita la comunicazione della propria presenza alla “giornata aperta” del 10 settembre, nonché l’orario preferito, comunicandolo a centrodoc@grusol.it.

Stampa questo articolo