Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto

«Affrontare le tematiche relazionali comuni agli operatori e ai caregiver nella cura delle persone con disabilità motoria, dando modo ai partecipanti di riflettere sulle difficoltà della gestione di tali persone e di individuare una serie di spunti utili a diventare consapevoli delle dinamiche intra e interpersonali che si attivano nella relazione d’aiuto»: sarà questo l’obiettivo del corso “Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto”, promosso per novembre dalla Cooperativa Centro Spazio Vita Niguarda di Milano, cui ci si potrà iscrivere entro il 1° ottobre

Due teste, una con al centro il cervello, l'altra con al centro il cuore

L’immagine-simbolo del corso organizzato da Spazio Vita Niguarda

«Affrontare le tematiche relazionali comuni agli operatori e ai caregiver nella cura delle persone con disabilità motoria, dando modo ai partecipanti di riflettere sulle difficoltà della gestione di tali persone e di individuare una serie di spunti utili a diventare consapevoli delle dinamiche intra e interpersonali che si attivano nella relazione d’aiuto»: sarà questo l’obiettivo del corso denominato Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto, promosso per la seconda metà di novembre dalla Cooperativa Centro Spazio Vita Niguarda di Milano, tramite sessioni formative erogate da remoto attraverso una piattaforma multimediale, cui ci si potrà iscrivere entro il 1° ottobre.

Destinatari dell’iniziativa sono appunto operatori sanitari e sociali (fisioterapisti, assistenti sanitari, psicologi, assistenti sociali, operatori socio sanitari, terapisti occupazionali, logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità, educatori, infermieri, medici, counselor), caregiver e familiari. (S.B.)

Per approfondimenti accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: segreteria@spaziovitaniguarda.com.

Stampa questo articolo