La Settimana Mondiale delle Malattie Mitocondriali

Le malattie mitocondriali – gruppo eterogeneo di patologie ereditarie che privano le cellule della loro energia – se prese ad una ad una sono considerate rare, ma nel loro insieme sono tra le patologie genetiche più diffuse nell’uomo. Durante l’imminente Settimana Mondiale delle Malattie Mitocondriali, in programma dal 13 al 19 settembre, e promossa in Italia dall’Associazione Mitocon, oltre a vari eventi, per lo più in modalità virtuale, vi sarà una vera e propria scia luminosa intorno al mondo, quando tanti monumenti e siti si accenderanno di verde, colore simbolo di queste patologie

Ragazzo affetto da una malattia mitocondriale

Un ragazzo affetto da una malattia mitocondriale

Le malattie mitocondriali presa ad una ad una sono considerate rare, ma nel loro insieme sono tra le patologie genetiche più diffuse nell’uomo: si stima che in Europa ne sia affetta una persona ogni 5.000. Si tratta di un gruppo molto eterogeneo di malattie ereditarie che privano le cellule del corpo della loro energia. Esse colpiscono in modo particolare le cellule e i tessuti ad elevata richiesta di energia, come il sistema nervoso, il tessuto muscolare e il cuore. Possono manifestarsi in diversi momenti della vita e con sintomi differenti da persona a persona e hanno un impatto considerevole su coloro che ne sono colpiti e sui loro familiari.

Durante l’imminente Settimana Mondiale delle Malattie Mitocondriali (World Mitochondrial Disease Week), in programma da domenica 13 a sabato 19 settembre e promossa in Italia dall’Associazione Mitocon (Insieme per lo studio e la cura delle malattie mitocondriali), si creerà una vera e propria scia luminosa intorno al mondo, dall’Australia agli Stati Uniti, quando tanti monumenti e siti si accenderanno di verde, colore simbolo di queste patologie, per dare ad esse visibilità e voce alle famiglie coinvolte.
A conclusione della Settimana, poi, è prevista per sabato 19 settembre anche la Giornata Internazionale della Neuropatia Ottica Ereditaria di Leber (LHON Awareness Day), promossa dall’IMP (International Mito Patients) e voluta per focalizzare l’attenzione su una delle malattie mitocondriali che colpisce in prevalenza il nervo ottico, con insorgenza del disturbo visivo in modo acuto prevalente nella tarda adolescenza o nella prima età adulta, e perdita progressiva della vista.

Tutta la prossima settimana, per altro, sarà caratterizzata da vari eventi, prevalentemente in modalità virtuale, per diffondere la conoscenza delle malattie mitocondriali e per creare occasioni di incontro tra medici, pazienti, famiglie ed esperti di tematiche che possano contribuire al miglioramento della qualità della vita (a questo link gli eventi organizzati nel mondo, a quest’altro quelli organizzati in Italia). (S.B.).

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Mitocon (Francesca Tartarini), ftartarini@mitocon.it.

Stampa questo articolo