Un film sull’autismo, per sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica

Ispirato a una storia vera, il film “The Specials – Fuori dal comune”, diretto dagli stessi registi di “Quasi amici” e che arriverà il 29 ottobre nelle sale italiane, è incentrato sulla vicenda di due amici e colleghi attivi in altrettante organizzazioni non profit responsabili dell’educazione di bambini e adolescenti con autismo. Secondo l’Associazione ANGSA, che sta collaborando con le proprie Sezioni ad alcune anteprime in programma per il 26 e 27 ottobre, è una pellicola che potrà essere molto utile a sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica sulle varie dinamiche dell’autismo

Film "The Specials - Fuori dal comune"

Gli attori Reda Kateb (a sinistra) e Vincent Cassel (a destra), insieme a un ragazzo con autismo in una scena del film “The Specials – Fuori dal comune”, diretto da Olivier Nakache ed Éric Toledano, gli stessi di “Quasi amici”

Verrà proiettato dal 29 ottobre nelle sale cinematografiche italiane il film The Specials – Fuori dal comune, realizzato lo scorso anno e presentato fuori concorso all’ultimo Festival di Cannes. Ne è prevista inoltre un’anteprima il 18 ottobre prossimo alla Festa del Cinema di Roma, alla presenza della coppia di registi Olivier Nakache ed Éric Toledano, gli stessi del ben noto Quasi amici.

Ispirata a una storia vera, la pellicola è incentrata sulle vicende di Bruno (interpretato da Vincent Cassel) e Malik (Reda Kateb), due amici e colleghi entrambi impegnati in altrettante organizzazioni non profit responsabili dell’educazione di bambini e adolescenti affetti da autismo.
Nei giorni precedenti all’arrivo nelle sale italiane del film, ed esattamente il 26 e 27 ottobre, sono previste varie presentazioni dello stesso, nelle principali città italiane, in collaborazione con l’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), per sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica tutta sulle varie dinamiche dell’autismo. Una parte degli incassi di tali proiezioni andrà alle ANGSA locali.

«Ho avuto il piacere di vedere il film in anteprima – dichiara Benedetta Demartis, presidente nazionale dell’ANGSA – e posso dire che l’ho trovato molto reale, per niente edulcorato, con un’ottima interpretazione da parte degli attori. In molte scene, infatti, ritroviamo proprio le nostre storie, quelle che vivono le nostre famiglie con figli difficili da gestire e con il sogno dell’autonomia, le storie dei nostri educatori e dei nostri servizi dedicati all’autismo».

«La forza di questo film – prosegue Demartis – sarà importante per poter testimoniare la nostra realtà soprattutto a chi si occupa di servizi, politiche sociali e sanità. I due protagonisti, infatti, insegnano ai giovani provenienti da aree disagiate ad assistere quei casi rifiutati dalle Istituzioni e classificati come estremamente complessi. The Specials, voglio ricordare, è stato ispirato ad un caso avvenuto in Francia nel 2018, quando arrivò la denuncia delle Nazioni Unite per lo stato di emarginazione in cui vivevano i bambini con autismo, una condanna arrivata anche dal Consiglio d’Europa sulle violazioni dei diritti, l’impossibilità di andare a scuola e l’abuso di psicofarmaci. In questo clima sono nate varie Associazioni con volontari non professionisti, che hanno scelto di dedicare il loro tempo alle persone autistiche e alle loro famiglie».

«Siamo pertanto onorati di poter divulgare questo film – conclude la Presidente dell’ANGSA – e sono certa che le nostre varie Sezioni sapranno sensibilizzare in maniera ottimale le realtà locali». (S.B.)

A questo link è disponibile il trailer ufficiale del film The Specials – Fuori dal comune. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@angsa.it.

Stampa questo articolo