Non si fermano le tante attività di Esagramma

Dopo avere adeguato i propri spazi alle esigenze dettate dalla pandemia, per continuare i percorsi musicali, orchestrali, di interazione multimediale e le iniziative di psicoterapia, ha ripreso pienamente le proprie attività la Fondazione Sequeri Esagramma di Milano, il Centro di Clinica, Ricerca e Formazione che tramite le potenzialità della musica, ha consentito a centinaia di bambini, giovani e adulti con disabilità intellettive e psichiche di scoprire capacità prima inespresse. I prossimi appuntamenti esterni alla propria sede sono in programma per domani 24 ottobre e per lunedì 26

Riabilitazione tramite la musica alla Fondazione Sequeri Esagramma di Milano

Uno dei percorsi riabilitativi attivati in questi anni tramite la musica, presso la Fondazione Sequeri Esagramma di Milano

Dopo avere adeguato i propri spazi alle esigenze dettate dalla pandemia da coronavirus, per continuare i vari percorsi musicali, orchestrali, di interazione multimediale e tutte le attività legate alla psicoterapia, ha ripreso pienamente le proprie attività la Fondazione Sequeri Esagramma, il Centro di Clinica, Ricerca e Formazione che ha preso il via nel 1983 a Milano, per riabilitare il disagio psicofisico e sociale tramite le potenzialità della musica e che ha consentito a centinaia di bambini, giovani e adulti con disabilità intellettive e psichiche (autismo, ritardo cognitivo, psicosi infantile, sindrome di Down ecc.) di scoprire capacità prima inespresse, accedendo a modalità variegate di relazione con gli altri, rafforzando l’immagine di sé e maturando una passione importante nei confronti della musica.
«Con un attento e puntuale triage, tutte le settimane accogliamo allievi, utenti e famiglie e al tempo stesso continuiamo a offrire online servizi legati al benessere, come i nostri corsi di mindfulness* e sedute di psicoterapia»: lo spiegano dalla Fondazione milanese, delle cui attività il nostro giornale si occupa da sempre e in particolare di quelle dell’Orchestra Sinfonica di Esagramma, composta segnatamente da musicisti professionisti e da persone con varie forme di disabilità e disagio, che è nata in tale àmbito e che ha ormai raggiunto notorietà a livello nazionale e internazionale.

Per quanto riguarda le più imminenti attività esterne alla sede di Milano, va segnalata innanzitutto la giornata di condivisione e studio denominata L’approccio di Esagramma: gesti semplici per intrecciare pensieri sinfonici, in programma per domani, sabato 24 ottobre, presso la Parrocchia Santi Cornelio e Cipriano Martiri di Trivolzio (Pavia), evento riservato alla Cooperativa Sociale lombarda Solidarietà e Servizi, durante il quale verrà illustrato l’approccio antropologico del metodo Esagramma, coinvolgendo gli operatori in una sessione di Prova l’orchestra e discutendo quindi dell’esperienza condivisa.
Successivamente, lunedì 26 ottobre, Licia Sbattella, direttore scientifico di Esagramma, interverrà sul tema Tecnologie innovative per il linguaggio e la comunicazione, all’interno di un seminario organizzato a Brescia, nell’àmbito del ciclo di incontri Salute in comune. (S.B.)

*La mindfulness è una tecnica che permette di passare da uno stato di sofferenza a una percezione soggettiva di benessere, grazie alla conoscenza profonda degli stati mentali.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@esagramma.net.

Stampa questo articolo