Calabria: 6.000 mascherine da destinare alle persone con disabilità

6.000 mascherine da destinare alle persone con disabilità sono state consegnate dalla Protezione Civile Calabria alle componenti regionali delle Federazioni FISH e FAND e all’Associazione SSB (Soccorso Senza Barriere). «Abbiamo voluto consegnare queste mascherine – hanno dichiarato i rappresentanti della Protezione Civile Regionale – a queste “storiche” Federazioni e Associazioni che operano in Calabria da molti anni e che da sempre si distinguono per il loro impegno nell’area delle situazioni di emergenza e non, che coinvolgono le persone con disabilità»

Persona con disabilità con mascherina (©PHILIP FONG/AFP via Getty Images)

(©PHILIP FONG/AFP via Getty Images)

6.000 mascherine da destinare alle persone con disabilità, delle quali 1.600 del tipo FFP2, sono state consegnate dalla Protezione Civile Calabria alle componenti regionali di FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e all’Associazione SSB (Soccorso Senza Barriere).
«Ringraziamo per la sensibilità e la celerità di risposta alla nostra richiesta – hanno dichiarato gli esponenti delle organizzazioni -, ora starà a noi distribuire le mascherine chirurgiche e le FFP2 con particolare riguardo alle persone non autosufficienti che necessitano di assistenza personale e a coloro che a causa di gravi patologie croniche o progressive si trovano ancor più in condizioni a rischio».

La consegna dei dispositivi di protezione individuale si è avuta nella sala operativa dell’Unità Organizzativa Autonoma di Protezione Civile della Calabria a Germaneto (Catanzaro) e per l’occasione, a rappresentare l’Associazione SSB vi era il presidente regionale Gianfranco Pisano, a nome anche di Nunzia Coppedé, presidente della FISH Calabria, mentre per la FAND Calabria vi era Pietro Testa, portavoce del presidente Maurizio Simone.
Erano presenti inoltre anche l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Calabria Gianluca Gallo, il dirigente dell’Unità Organizzativa Autonoma di Protezione Civile della Calabria Fortunato Varone e il funzionario Luigi Mollica.

«Abbiamo voluto consegnare queste 6.000 mascherine – hanno dichiarato i rappresentanti della Protezione Civile della Regione – a queste “storiche” Federazioni e Associazioni che operano in Calabria da molti anni e che da sempre si distinguono per il loro impegno nell’area delle situazioni di emergenza e non, che coinvolgono le persone con disabilità».

All’incontro ha partecipato anche Presente anche il Presidente Regionale ENS (Ente nazionale Sordi) Antonio Mirijello, presidente dell’ENS Calabria (Ente Nazionale Sordi), che oltre a ringraziare per la donazione, ha voluto anche ricordare la necessità di reperire mascherine trasparenti e visiere da donare alle persone sorde, con l’obiettivo di eliminare le barriere della comunicazione. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@fishcalabria.it (Maria Pia Tucci).

Stampa questo articolo