Impianti elettrici e disabilità: le norme e le tecnologie necessarie

«Oltre ad essere sicuro, un impianto elettrico deve poter fornire prestazioni adeguate alle esigenze di chi lo utilizza e oggi è doveroso tenere in considerazione anche le esigenze di chi ha una disabilità»: partirà da questo assunto il seminario in rete “Impianto elettrico e disabilità. Tecnologie e norme per impianti al servizio di persone con disabilità o specifiche necessità”, in programma per domani, 10 novembre, a cura del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) e di Prosiel (Sicurezza e Innovazione elettrica)

Presa elettrica«Per essere considerato a regola d’arte, un impianto elettrico non basta che sia sicuro, ma deve poter fornire prestazioni adeguate alle esigenze di chi lo utilizza. La Norma “base” CEI 64-8 chiede dotazioni minime per gli utenti tipici, ma è doveroso oggi tenere in considerazione anche le esigenze di chi ha una disabilità».
Partirà da questo assunto il seminario in rete (webinar) intitolato Impianto elettrico e disabilità. Tecnologie e norme per impianti al servizio di persone con disabilità o specifiche necessità, in programma per il pomeriggio di domani, martedì 10 novembre (ore 14.30), a cura del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) e di Prosiel (Sicurezza e Innovazione elettrica), che prenderà innanzitutto in considerazione la Norma CEI 64-21 (Ambienti residenziali – Impianti adeguati all’utilizzo da parte di persone con disabilità o specifiche necessità).

Durante il webinar si discuterà di come migliorare la qualità e la sicurezza dell’abitare grazie alla domotica, approfondendo le molteplicità di disabilità e il concetto di benessere che può essere ottenuto solo abbattendo le barriere.
Come detto, poi, al centro degli interventi vi sarà la citata Norma CEI 64-21, che definisce le dotazioni minime degli impianti in funzione delle specifiche esigenze delle persone.
Spazio, infine, sarà dato a una panoramica delle principali soluzioni offerte dalle nuove tecnologie al servizio della disabilità, per agevolare la vita quotidiana e monitorare a distanza, nonché per inviare richieste di aiuto.

Parteciperanno Giovanni Barin dell’Associazione Genitori Tosti in Tutti i Posti, che si soffermerà sul tema La qualità e la sicurezza dell’abitare grazie alla domotica (in altra parte del giornale presenteremo entro breve i contenuti di tale intervento); Matteo Gavazzeni del CEI (CEI 64-21: una norma tecnica a servizio di persone con disabilità o specifiche necessità); Massimo Perotto dell’ANIE (Federazione Nazionale Imprese Eletttrotecniche ed Elettroniche), che parlerà di Domotica e smart-home al servizio della disabilità. (S.B.)

Il webinar di domani, 10 novembre, verrà diffuso in diretta streaming, con partecipazione gratuita, ma iscrizione obbligatoria (fino ad esaurimento dei posti disponibili), compilando una scheda dal sito del CEI alla voce Eventi – Seminari e altri Convegni entro la giornata di oggi, 9 novembre. Per ulteriori informazioni: relazioniesterne6@ceinorme.it.

Stampa questo articolo