Adotta un libro tattile!

Grazie all’iniziativa denominata “Adotta un libro tattile!”, promossa dal Presidio UICI di Sant’Anastasia e Paesi Vesuviani (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), chiunque potrà cimentarsi nella realizzazione di un libro tattile, seguendo una serie di semplici istruzioni, per poi donarlo e metterlo a disposizione di bambini e bambine con disabilità visiva all’interno delle scuole, per dare loro sostegno e facilitarne la conoscenza «con creatività e divertimento»

Libro tattile realizzato con materiali riciclati

Un libro tattile realizzato con materiali ricicalti (immagine tratta dal sito “Una mamma green.com“)

In questi giorni il Presidio UICI di Sant’Anastasia e Paesi Vesuviani (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ha lanciato l’iniziativa denominata Adotta un libro tattile, rivolta a bambini e bambine con minorazione visiva, per dare loro sostegno e facilitare la conoscenza «con creatività e divertimento», come viene sottolineato da Giuseppe Fornaro, responsabile del Presidio campano.
«Attraverso infatti l’utilizzo della scrittura in nero e in Braille – spiega lo stesso Fornaro – si incentiverà il bambino con didabilità visiva alla buona abitudine della lettura in Braille. Inoltre, attraverso l’utilizzo di materiale di reciclo per la realizzazione del libro, si trasmetterà al bambino l’importanza della tutela dell’ambiente».
Chiunque, dunque, potrà cimentarsi nella realizzazione di un libro tattile, seguendo le istruzioni presenti a questo link, per poi donarlo e metterlo a disposizione di bambini e bambine all’interno delle scuole. In seguito è prevista anche una premiazione in cui una giuria sceglierà i tre elaborati ritenuti più significativi e più belli. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e anche per avere eventuale supporto in caso di problemi (ad esempio per la stesura in Braille): uici.anastasia@gmail.com.

Stampa questo articolo